A- A+
Milano
A Milano aumenta il ticket Atm ma in Europa c’è chi viaggia gratis
Atm convalidatrice contactless

A Milano aumenta il ticket Atm ma in Europa c’è chi viaggia gratis

IMPRESE-LAVORO.COM - Milano - Un tempo si chiamava welfare, quando le istituzioni pagavano di tasca propria (e dei cittadini) un servizio dai prezzi calmierati per favorire la collettività. Oggi, nella ricca Milano la scelta è di aumentare il ticket Atm e tagliare, magari, qualche corsa al mattino, per far quadrare i conti. La città del lavoro (e della ricchezza) alza bandiera bianca: “ognuno per sè….” Mentre tassa le auto che entrano in città. Un modo assai singolare per difendere il lavoro. C’è chi – per affrontare la crisi energetica – ha fatto una scelta diversa. E non solo il ricco Lussemburgo dove viaggiare sui bus è gratis, ma anche in Spagna, il governo Sanchez ha deciso di permettere di viaggiare gratis sui treni per tre mesi, dal primo settembre al 31 dicembre, come misura per aiutare la popolazione colpita dalla crisi energetica e dall'inflazione. La stessa cosa accade a Malta, che è diventata la seconda nazione europea con trasporti pubblici gratis al 100%. In Germania, il governo Scholz ha introdotto un biglietto unico al prezzo simbolico di 9 euro per viaggiare su tutti i treni del paese. Localmente, alcune città hanno sperimentato i mezzi pubblici gratis, come Lisbona e Tallin. A Milano saranno in salvo gli abbonamenti ma si sa il ticket entra nel paniere dell’inflazione. Si salvi chi può.

Da.Bo. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
atmaumentobigliettieuropamianoticket






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.