A- A+
Milano
"A spasso con Sofia": festival di filosofia urbana (per bambini)

‘A spasso con Sofia’ è il primo festival di filosofia urbana dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni, che si svolge da venerdì 2 a domenica 4 ottobre in giro per la città. Il primo incontro sarà a Palazzo Marino, la ‘casa dei milanesi’. Il festival, organizzato dai ‘Ludosofici’, con il patrocinio del Comune di Milano, consiste in un percorso tra luoghi speciali, quartieri, piazze e persone della città di Milano. Questi spazi da esplorare diventano lo spunto per introdurre i bambini e le loro famiglie a un laboratorio dedicato al concetto filosofico a cui ogni percorso si ispira. Il festival nasce dalla constatazione che i bambini siano molto più filosofi dei filosofi stessi. I bambini non si vergognano di fare domande. Fanno tante domande e spesso gli adulti non sanno dare una risposta. Anche i ‘Ludosofici’ non danno risposte ma fanno nuove domande. Per cercare le risposte, mettono da parte le parole e si fanno ispirare dall’arte, dalla musica, dai film, dalle stampanti 3D, dai colori, dalle foglie, dai palazzi, dalle fabbriche e dalle altre persone.

“Raccontare la città ai bambini, cercando di farlo in modo semplice, con le loro parole, e guardandola con i loro occhi è una cosa molto importante - ha detto l’assessore all’Educazione Francesco Cappelli - perché aiuta noi grandi anche a riflettere sul nostro modo di amministrare Milano da un’altra prospettiva e può arrivare ad ispirare nuove pratiche di buona politica“. “Ci tenevamo molto che il primo appuntamento di ‘A spasso con Sofia’ fosse a Palazzo Marino – ha dichiarato Paola Bocci, presidente della Commissione Cultura - perché se anche i luoghi dove si prendono le decisioni più importanti sono accessibili ai più piccoli vuole dire che Milano è sempre più un a città a misura di bambino”. Il primo appuntamento previsto per venerdì 2 ottobre, dalle 16.30 alle 18.30, è a Palazzo Marino, la sede del Comune di Milano, in piazza Scala 2. Qui i bambini saranno guidati alla scoperta delle sale della ‘casa dei milanesi’, l’aula del Consiglio comunale, la sala dove il Sindaco si riunisce con la Giunta, la bellissima Sala Alessi e altri spazi ancora. Alla fine della visita i piccoli visitatori potranno progettare la loro città ideale, inventando e costruendo insieme una metropoli in miniatura dove si potrà entrare in punta di piedi, girare per vie e piazze e abbracciare palazzi, gelaterie e campanili. Un laboratorio per ragionare insieme sui rapporti che stanno alla base di qualsiasi città e sulle relazioni che connettono luoghi e persone. Sabato 3 ottobre, dalle 16.30 alle 19, si andrà al quartiere Isola, presso la Libreria BK, in via Porro Lambertenghi 20, pe r cercare di rispondere ad una semplice domanda: ‘Come nasce un’idea?’. Effettivamente alle volte è difficile per grandi e piccoli capire da dove può arrivare un’idea, questo perché le idee sono dappertutto e in nessun posto. Come facciamo ad acchiapparle? Dove stanno quando non sono in noi? Ne possiamo creare di nuove? Accompagnati dallo scrittore e musicista Valerio Millefoglie, visiteremo il laboratorio del musicista Vincenzo Onida e il co-working “Base”. A seguire, un laboratorio per vedere come nascono queste idee. Domenica 4 ottobre, dalle 16.30 alle 19, visita al quartiere Tortona, con appuntamento presso la Liberia 121+, in via Savona 17/5. Il titolo dell’incontro è ‘C’era una volta una fabbrica’. Guidati dalla storica dell’arte Paola Boccaletti, i bambini scopriranno le piccole e grandi storie che testimoniano la trasformazione del quartiere Tortona. Gli edifici e le strade ra ccontano i cambiamenti della zona e della città diventata capitale della moda e del design e che ora, dentro alle sue vecchie fabbriche, ospita realtà internazionali. Giocando con le immagini e le fotografie, si darà vita a nuovi mondi possibili

Iscriviti alla newsletter
Tags:
francesco cappelliludosoficifilosofia






A2A
A2A
i blog di affari
Ddl Zan, e se un ragazzo dicesse di essere un coccodrillo?
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.