A- A+
Milano
Acido nell'acqua del collega, arrestata: uomo salvo per miracolo

Acido nell'acqua del collega in ufficio, arrestata in provincia di Milano

Brutto episodio sul posto di lavoro in provincia di Milano. Ha approfittato dell'ufficio vuoto e con una siringa ha iniettato acido cloridrico nella bottiglietta d'acqua del collega: quando l'uomo ha bevuto ha sentito la bocca bruciare ed e' riuscito a sputare.

Una dipendente di una importante azienda di 52 anni, per tentato omicidio e atti persecutori nei confronti del collega vittima del tentativo di avvelenamento, e di un'altra compagna di ufficio, una 35enne. Dopo i soccorsi all'impiegato per la sorsata d'acqua contaminata, nel cassetto di una scrivania dello stesso ufficio i carabinieri hanno rinvenuto una borsa contenente delle boccette etichettate "AA" e una siringa aperta e usata. Le analisi hanno confermato che la boccetta e la siringa presentavano tracce di Acidocloridrico. Un'altra collega aveva denunciato di essere stata pedinata e assillata con telefonate, e di recente aveva trovato l'auto e la porta di casa imbrattate di vernice.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    acidocollega






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani
    Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
    di Avv. Maria Grazia Persico*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.