A- A+
Milano
Aggredi' e violento' 16enne fuori da stazione, incastrato da Dna

Aggredi' e violento' 16enne fuori da stazione, incastrato da Dna

L'accusa e' di violenza. Cosi' un giovane di 22 anni, originario di Brindisi e residente da tempo a Rovello Porro (Como), e' stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver aggredito una ragazza di 16 anni. Per i militari e' lui il responsabile degli abusi sessuali ai danni della ragazzina aggredita nel sottopasso della stazione ferroviaria di Saronno Sud, il 23 settembre scorso.

Il 22enne, pregiudicato per minacce e lesioni personali, e' stato identificato dai militari grazie al Dna e a un'impronta, rilevata sul posto carabinieri della compagnia di Saronno. A completare il quadro accusatorio anche i frame delle videocamere di sorveglianza della stazione. Il giovane e' a disposizione dell'autorita' giudiziaria. 

l presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e gli assessori Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile) e Riccardo De Corato (Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale), si sono complimentati con i carabinieri di Saronno che hanno fermato un 22enne, accusato di violenza sessuale nei confronti di una sedicenne, commessa all'interno della stazione ferroviaria di Saronno Sud lo scorso 23 settembre.

GRANDE LAVORO FORZE ORDINE NONOSTANTE SCARSITÀ RISORSE - "Le Forze dell'Ordine - hanno detto - fanno un lavoro stupendo nonostante la difficoltà della loro azione in termini di risorse investite. Per fortuna il vento è cambiato e anche il nuovo Governo sta dimostrando quell'attenzione che è mancata fino ad oggi".

6 MILIONI/ANNO PER FAR VIAGGIARE GRATIS FORZE ORDINE - Il presidente e gli assessori, inoltre, hanno ricordato che la Regione Lombardia "continua a stanziare 6 milioni di euro l'anno per far viaggiare gratuitamente le forze dell'ordine" sui mezzi del Trasporto Pubblico locale. "Una misura - hanno concluso - che sta riscontrando una grandissimo successo".

DECISIVE IMMAGINI VIDEOSORVEGLIANZA. REGIONE PUNTA SU BODYCAM - "Un risultato reso possibile - hanno concluso Fontana, Terzi e De Corato - oltre all'attività d'intelligence dei militari, anche grazie alla presenza delle telecamere di videosorveglianza, sempre più decisive nell'individuare delinquenti e criminali. Ecco perché siamo sempre più impegnati concretamente nell'avviare, con appositi bandi, finanziamenti ad hoc per le polizie locali finalizzati all'acquisto di bodycam ed altri sofisticati sistemi".

Commenti
    Tags:
    violenzastazionesaronnodnaincastrato







    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    "Vorrei fare testamento, ma non mi fido della ex. Come tutelare la mia bimba?"
    Di Rebecca Sinatra *
    Società Umanitaria. Cyberbullismo tra lockdown e iperconnessione. 8 giugno
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Elefantessa uccisa-morte Floyd: la cattiveria di cui è capace l’uomo
    Di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.