A- A+
Milano
Airbnb e case in affitto: da ora obblighi come gli hotel
affitto casa

Arriva la tassa di soggiorno anche per i privati che offrono in affitto ai turisti le proprie case. Le nuove regole sono dettate dalla riforma del turismo che Regione Lombardia ha approvato il 16 settembre. Un cambiamento fondamentale per i proprietari dei 13mila appartamenti milanesi e 20mila lombardi presenti su Airbnb, che  saranno sottoposti a obblighi simili a quelli per gli hotel. Come la registrazione degli ospiti all'arrivo, la notifica in Questura e la riscossione della tassa di soggiorno, da versare poi al Comune. "L'obiettivo della legge è porre fine a una zona grigia", dice l'assessore regionale al Commercio e turismo, Mauro Parolini. Inoltre, chi offre in affitto la propria casa su portali di home sharing, non potrà farlo in modo continuativo, ma solo occasionale, "per distinguere tra chi è un affittuario saltuario, e chi invece di questa attività fa una realtà imprenditoriale, da 365 giorni l'anno". Come dire: l'affitto 'occasionale' potrà essere ritenuto tale solo se si tratta della seconda o terza casa.

Per gli albergatori, la legge "è un primo timido tentativo per regolamentare il fenomeno - fa sapere Maurizio Naro, presidente di Apam, l'Associazione albergatori Milano -  L'auspicio è che metta ordine e renda più lineare la concorrenza. In questo senso, fondamentali sono le verifiche che dovranno fare le amministrazioni: sappiamo che a Milano controllare 400 alberghi è più semplice che supervisionare migliaia di appartamenti. Ci auguriamo però che questo avvenga, e che le nuove norme non siano lettera morta".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
airbnbaffittohotelmauro parolini






A2A
A2A
i blog di affari
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani
Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
di Avv. Maria Grazia Persico*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.