A- A+
Milano
Alitalia, Sala: "Tenere aperto Linate ha costi enormi". Protesta dell'handling
Handling aeroporto

Assemblea Assolombarda: protesta dei lavoratori del comparto aereo

Oggi dalle 10, nell’inedita cornice dell’hangar dell’aeroporto di Linate, l’assemblea di Assolombarda, presenti il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il governatore della Lombardia Attilio Fontana e il presidente di Confindustria Carlo Bonomi.

FILT-CGIL FIT-CISL  UIL-Trasporti e UGL-TA hanno effettuato, contestualmente ai lavori, un presidio con i lavoratori dell’aeroporto per portare all’attenzione di politica e imprenditoria la drammatica situazione del settore, colpito in maniera devastante dagli effetti del lockdown e dalla pandemia, ma anche da alcune scelte politiche molto attente al salvataggio di Alitalia, e decisamente meno all’impatto di queste scelte sugli aeroporti, secondo i sindacati.

Questa la nota: "La decisione di Alitalia di sottrarre lavoro al suo fornitore Airport Handling per operare in auto-produzione (anche ricorrendo al precariato) è paradigmatica delle scelte che negli ultimi trent’anni si sono compiute in un’unica direzione (pensiamo solo al de-hubbing di Malpensa del 2008, quando in una notte lo scalo varesino perse oltre mille voli della Compagnia di Bandiera): quella dei diversi salvataggi della Compagnia Aerea a discapito del settore, di cui gli aeroporti rappresentano un asset strategico. Ad oggi invece l’imposta riapertura di Linate e la rinuncia al fornitore di servizi Airport Handling hanno comportato una crisi nella crisi, decine di milioni di perdite per il Gestore SEA e centinaia di lavoratori in cassa integrazione per Airport Handling, con i licenziamenti dietro l’angolo. Con il presidio il sindacato chiede che la politica compia scelte in un’ottica di equilibrio complessivo di sistema. Lo Stato dentro Alitalia deve avere comportamenti virtuosi ed esemplari, e non provocare, con le sue scelte, il fallimento delle infrastrutture aeroportuali e la perdita di centinaia di posti di lavoro".

Sala: "Tenere Linate aperto ha dei costi enormi"

Anche il sindaco di Milano Beppe Sala, dal palco dell'assemblea di Assolombarda, ha parlato della situazione di Linate:  "Il tenere aperto Linate ha un costo enorme per Sea e al momento il Governo non sta intervenendo. Questo lo contesto, perche' in altri Paesi si sostiene sia la compagnia di bandiera, sia chi gestisce gli aeroporti, come per esempio in Germania".  "In italia - ha aggiunto Sala - tutte le risorse sono state assegnate alla compagnia di bandiera, mentre a chi gestisce gli aeroporti nulla e questo non e' giusto: se ci chiedono di tenere aperto Linate devono sapere che per noi ha un costo enorme. Quindi chi paga l'apertura di Linate? I conti del Comune e quindi i cittadini milanesi, ma l'aeroporto non serve solo ai milanesi. Questo e' ingiusto, ed e' uno dei punti di discussione con il Governo" ha concluso.

Commenti
    Tags:
    assemblea assolombardahandlinglinatealitalia






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid, il referendum contro il green pass è una pessima strada da seguire
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia
    Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.