A- A+
Milano
Amina Khachia: "Ma quale terrorista, mio fratello vuole fare il pizzaiolo"

Amina Khachia, 33 anni, sorella maggiore del presunto terrorista non credo a tutte le accuse che vengono mosse al fratello in queste ore: è un complotto, Abderrahmane è uno che si fa le canne con gli amici. 

Secondo i magistrati "Abderrahmane Khachia e l’amico Abderrahim Moutaharrik avevano deciso di unirsi allo stato islamico ed erano pronti ad andare a combattere in quei territori", ma Amina, in un intervista al Corriere della Sera, parla di complotto: "L’anno scorso hanno provato a incastrare Oussama ma non hanno trovato le prove, allora l’hanno espulso. Adesso ci stanno provando con il più piccolo. Tutto qua". In effetti Oussama Khachia, 31 anni, è stato espulso nel 2015 dall’Italia. Ma non per un complotto, bensì per le sue sue opinioni pro Isis. Si sarebbe unito al Califfato e sarebbe poi morto a dicembre, ma di lui non si hanno più notizie certe.

"Mio fratello Abderrahmane sta cercando un lavoro. Ha frequentato fino a un mese fa un corso per pizzaiolo — sottolinea Amina — e mio padre ha ottenuto un prestito per pagare la sua frequenza ai corsi. Secondo voi, uno che vuole andare in Siria a farsi esplodere, fa un corso per diventare pizzaiolo? Mio fratello è un fifone — continua — ha paura di qualsiasi cosa, non è una persona con un carattere forte e non è proprio il tipo che possa fare il combattente".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
amina khachiasorellaterroristapizzaiolo






A2A
A2A
i blog di affari
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.