A- A+
Milano
Area B, Sala apre al confronto con Regione. Fontana: "Tanto tuonò..."
Area B Milano

Area B, Sala apre al confronto con Regione. Fontana: "Tanto tuonò..."

"Tanto tuonò che piovve... Finalmente il Comune di Milano e il sindaco Sala comprendono la necessità di sedersi intorno a un tavolo per ridiscutere alcuni aspetti determinanti dell'Area B. Una proposta che, fin dall'emergere delle criticità, era stata proposta dall'ACI di Milano e poi rilanciata, a più riprese, da Regione Lombardia. Ma, siccome per noi, alla fine, conta solo la concretezza e il raggiungimento di un risultato in grado di mitigare i disagi e le difficoltà di cittadini e imprese, siamo pronti, fin da ora, a ritrovarci per intervenire su un provvedimento iniquo". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, interviene sulle dichiarazioni del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sul tema dell'Area B, relativamente alla possibilità della convocazione di un tavolo dedicato.

Area B, la controreplica di Sala a Fontana: "Nessun cambio di rotta"

"Su Area B temo che il Presidente Fontana, forse distratto dalla questione Moratti, non abbia colto il punto. Sono disponibile al confronto, che porti una proposta seria per migliorare il disastrato trasporto pubblico lombardo. Poi parleremo di come migliorarla senza cambi di rotta": così su Twitter il sindaco Giuseppe Sala dopo in merito alla possibile apertura di un tavolo di confronto con la Regione.

Area B, il confronto in Città metropolitana

Cosa era successo precedentemente in giornata? Si era riunito il consiglio metropolitano  per discutere di Area B e durante l'assemblea è stata bocciata la mozione presentata dal centrodestra per la sospensione dei nuovi divieti. Così Sala: "Il governatore Fontana riduce il tema al Move-In e i chilometri ammessi in deroga ma il mio problema è che non ci si può limitare a questo e se ci fermiamo a questo non abbiamo un grande contributo: il problema è che vorrei che Fontana e chi è venuto prima di lui rispondesse al perché sul Tpl han fatto così poco".

Area B, Sala: "Voglio confrontarmi con Regione Lombardia"

Ed ancora: "Non è vero che non voglio confrontarmi con la scelta di istituire la Ztl, ma quello che chiedo è che al tavolo ci sia anche Regione Lombardia perché Milano ha fatto un grande passo avanti sul trasporto pubblico ma lo stesso non ha fatto la Regione. Perché tanti che devono raggiungere Milano non possono farlo coi mezzi pubblici? Non certo per colpa di Atm ma la responsabilità è della Regione che oggettivamente ha fatto poco. Bene un tavolo ma con anche la Regione, quindi. - ha spiegato Sala - Ad esempio obiettivamente la partnership tra Rfi e Trenord non ha dato i risultati previsti, Regione Lombardia si è caratterizzata su grandi opere stradali ma sul trasporto pubblico la situazione è quella che ho detto. Sono quindi disponibile a parlare ma non possiamo ridurre il tutto a una piccola questione: sono anche in campagna elettorale e a maggior ragione si può par affrontare la questione"

Città metropolitana, anche una mozione del Pd per chiedere modifiche ad Area B

Ma anche il Pd aveva elaborato una mozione per chiedere alcune modifiche ad Area B, che non è stata alla fine presentata. Spiega Sala:  "Se oggi fosse andata in votazione la mozione del Pd mi sarei astenuto per serietà e per lavorare con equilibrio rispetto al mio ruolo ma in ogni caso lo avrei considerato, come lo considererò quando e se andrà in discussione. Sulle modifiche richieste ci stiamo già lavorando: ci sono un elenco di cose e vediamo quali possono essere meno indolori rispetto al tema dell'inquinamento e più efficaci rispetto ai servizi per i cittadini".

Fontana: "Mobilità, Regione ha investito un miliardo e 700mila euro in nuovi treni"

Sull'accusa a Regione di aver fatto poco per la mobilità, Fontana ha commentato: "Io non lo so a cosa alluda il sindaco, glielo chiederò perché cerchi di essere preciso. A me sembra che la Regione Lombardia sia l'unica Regione che versa risorse di questo genere per consentire il funzionamento del trasporto pubblico locale: più di 410 milioni di cui più di 200 alla città di Milano".

Fontana ha ricordato gli investimenti che la Regione fa sul trasporto, di cui "la metà sono destinati alla città di Milano": "Per il trasporto pubblico la Regione Lombardia ha investito più di 1 miliardo 700 milioni di euro per acquistare treni. Ma mi permetto di ricordare che ogni anno la Regione Lombardia versa di fondi propri, per integrare i fondi che arrivano da Roma perché non sarebbero sufficienti, più di 410 milioni di fondi regionali. Di questi più di 200 vanno alla città di Milano, fatto che anche suscita qualche malumore da parte dei sindaci delle altre città lombarde". Fontana ha concluso ricordando gli investimenti per il collegamento con Monza: "Per la realizzazione della tratta della metropolitana Milano-Monza, la Regione Lombardia ha investito 283 milioni, oltre, con la legge 9, 20 milioni per la riqualificazione di due stazioni di interscambio" ha concluso il governatore.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
area bfontanamilanoregione lombardiasala






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.