A- A+
Milano
Asili e nidi: assumere maestre ed educatrici? Una 'mission impossible'

Maestre ed educatrici del nido e delle scuole dell'infanzia, la "mission impossible" del Comune di Milano pare essere quella di riuscire a coprire i 500 posti vacanti per il prossimo anno scolastico. Situazione certamente inaspettata, data la "fame di lavoro" che attanaglia anche Milano. E invece, nonostante la proposta di circa 1300 euro netti mensili per sei ore di lavoro al giorno (sebbene con contratto a termine), la caccia ai candidati è ancora aperta. "Abbiamo disperatamente bisogno di giovani maestre e maestri per le nostre scuole - ha spiegato l'assessore alle Risorse umane Chiara Bisconti -. Per le assunzioni a tempo indeterminato ci sono i vincoli del Patto di stabilità e stiamo trattando all'interno del Comune, fra i vari settori che hanno bisogno di personale, l'Educazione e la polizia municipale, soprattutto. Ma abbiamo anche bisogni di educatrici con contratti a tempo determinato e paradossalmente, anche se si dice che manca il lavoro per i giovani, in realtà non troviamo giovani che siano pronti a venire a lavorare nelle scuole".

La nuova graduatoria servirà a coprire i posti vacanti per malattie, maternità, e anche per il personale aggiuntivo. A novembre, per il test orale, hanno partecipato solo in 200, con una graduatoria chiusa con 90 persone. Questa settimana chiudono le iscrizioni per la nuova selezione, che si svolgerà il 16 giugno al Forum di Assago.

Tags:
chiara biscontiasilo nidoscuola maternalavoroprecariato







A2A
A2A
i blog di affari
Matteo Pittaluga: l'aspetto mentale per diventare Social Media Manager
Dario Ciracì
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.