A- A+
Milano
Atm, il nodo della gara da oltre 100 milioni appena assegnata
Atm

Atm, il nodo della gara da oltre 100 milioni appena assegnata

Atm, il nodo della gara d'appalto da oltre 100 milioni per il nuovo sistema di segnalamento della M2: il bando è stato recentemente vinto da Siemens, una delle società che il funzionario Paolo Bellini, ora accusato di aver pilotato gli appalti in cambio di tangenti, aveva scelto di aiutare fornendo informazioni utili. I vertici dell'azienda di trasporti milanese si starebbero interrogando su questa gara. L'accusa dei gip nei confronti dell'azienda, riporta oggi il quotidiano Il Giorno, sono sfumate e riguardano il non aver adottato   ed   efficacemente   attuato «modelli di organizzazione e gestione idonei a prevenire la commissione di reati da parte di persone  che  rivestono  funzioni  di rappresentanza, di  amministrazione e di direzione della società o di sue unità organizzative, o comunque di persone sottoposte  alla  vigilanza  di  questi,  segnatamente da parte di Camillo Gallizioli  e  Rudolf  Unverzagt», due manager ora coinvolti nella vicenda relativa  proprio  all’appalto  per  il segnalamento sulla M2. Rilievi simili a quelli mossi ad Alstom Ferroviaria, vincitrice già nel lontano 2006 dell'appalto per il segnalamento della M1, dietro corresponsione, è l'impianto accusatorio, di una mazzetta da un milione di euro.

Commenti
    Tags:
    atmsiemensappalti atmtangenti atmpaolo bellinimetropolitana milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura
    "Il fronte giustizialista ha creato problemi alle istituzioni"
    Nasce a Roma il primo fund raising pubblico-privato


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.