A- A+
Milano
BikeMi boom: più di 10 milioni di utilizzi dal 2008

Dal giorno del suo lancio, il 3 dicembre 2008, BikeMi ha registrato più di 10 milioni di utilizzi. Negli ultimi anni l’incremento è stato notevole, con 2 milioni e mezzo di prelievi effettuati solo nel 2014 (erano stati 1 milione 900mila nel 2013). Un altro traguardo importante raggiunto da BikeMi, dopo il raddoppio del numero degli abbonati in poco più di due anni e il raggiungimento dei 15mila prelievi in un solo giorno a maggio 2015. Ogni giorno, mediamente, più di 12mila persone scelgono il mezzo più ecologico per spostarsi in città. Oggi gli abbonati annuali sono oltre 39mila (erano 20mila a marzo 2013), a cui si aggiungono i 5.500 settimanali e i 23.000 giornalieri sottoscritti solo nel 2015. Dall’inizio del 2009 a luglio 2015 gli abbonamenti brevi, scelti principalmente da pendolari e turisti, hanno superato quota 200mila. Con 253 le stazioni attive (si prevede di arrivare a 283 nel mese di settembre), 3.650 bici tradizionali e 1.000 a pedalata assistita Milano è il sistema più importante in Italia e tra i migliori al mondo per grandezza, complessità e innovazione. Nel mese di luglio sono state aperte sette nuove stazione. Le ultime due appena attivate sono la numero 229 QT8-Isernia in Via Isernia angolo piazza Santa Maria Nascente e la numero 304 Adamello-Lorenzini-Prada in via Adamello 6. Entrambe sono monofacciali e hanno 30 stalli.

Tags:
bikemibike sharing







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.