A- A+
Milano
Black Bloc, 3 milioni di danni per i privati. Oltre 10 indagati per devastazione
Corteo No Expo: guerriglia in centro a Milano

Il prezzo più alto per le devastazioni dei black bloc le pagano i comuni mortali. E il costo per i privati dello scempio No Expo raggiunge una cifra piuttosto alta. Una cifra che, dalle prime stime, Palazzo Marino si aspetta che stia almeno tra i due e i tre milioni. La giunta Pisapia lavora per approvare la delibera e stanziare il fondo per coprire i danni che, secondo l'assessore alla Sicurezza, Marco Granelli, "dovrebbe all'incirca ammontare a quanto anche la Regione ha promesso di stanziare", cioè 1,5 milioni.

Nel frattempo le indagini sulle devastazioni del Primo maggio al corteo No Expo si stanno concentrando oltre che sui black bloc stranieri, anche su alcuni gruppi di antagonisti milanesi di un'area cosiddetta 'anarchico-autonomista', che da anni ormai si muovono per la città occupando vari edifici e che nell'ultimo periodo si sono avvicinati anche alle 'lotte' contro gli sgomberi delle case popolari occupate.

Sono più di una decina, al momento, gli indagati per devastazione nell'inchiesta dei pm di Milano sui disordini avvenuti il primo maggio in occasione del corteo contro l'Expo. Oltre ai 5 'casseur' francesi arrestati a Genova sabato scorso, infatti, altri soggetti identificati nel corso dei vari blitz di Digos e carabinieri sarebbero già stati iscritti nel registro degli indagati con l'accusa di devastazione, che prevede una pena massima di 15 anni di carcere. E il numero è destinato a crescere.

Tags:
black blocanarchici






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.