A- A+
Milano
Bocconi: Verona confermato rettore per un terzo mandato
Università Bocconi: GianMario Verona e Mario Monti

Bocconi: Verona confermato rettore per un terzo mandato

L'università Bocconi conferma Gianmario Verona come rettore. Il Consiglio di amministrazione, su proposta del presidente Mario Monti, ha riconfermato Verona per un terzo mandato, di durata biennale, che avra' inizio il primo novembre prossimo per concludersi il 31 ottobre 2022. "I risultati conseguiti dal rettore Verona in questi anni hanno fortemente contribuito a consolidare la Bocconi come universita' europea leader nelle scienze sociali", commenta Monti, mentre Verona sottolinea come "la crescente digitalizzazione e le sfide di una societa' sempre piu' globale e interconnessa, come ha dimostrato anche l'emergenza Covid19, richiedono una ricerca e una didattica di frontiera. Nei prossimi anni proseguiremo sulla strada della produzione di conoscenza d'impatto, come nel caso del recente Covid Crisis Lab, e nell'applicazione delle scienze sociali alla costruzione di un capitalismo sostenibile. Nel farlo aumenteremo il nostro impegno per garantire la diversity culturale e di genere della comunita' Bocconi". Ampliamento dei confini disciplinari delle scienze sociali con particolare attenzione alle scienze cognitive e al consolidamento dell'area computer science, revisione del modello didattico con forte ibridazione delle tecnologie digitali, promozione dell'universita' come ascensore sociale e come luogo di diversity culturale e di genere. Sono queste le nuove direttrici su cui la Bocconi dovra' lavorare nei prossimi due anni - sottolinea una nota dell'Universita' milanese - e che rappresentano le traiettorie della Visione Bocconi 2030 e del Piano Strategico 2021-25 a cui l'ateneo, con la guida del vice presidente Andrea Sironi, sta lavorando.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    università bocconigianmario verona






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.