A- A+
Milano
Brescia, assegni non incassati a casa delle vittime

Dopo il ritrovamento di 800 mila euro in contanti, sono stati ritrovati nella disponibilità dei coniugi Seramondi, uccisi a Brescia nella loro pizzeria, assegni non incassati. Sono quelli relativi alla cessione della propria pizzeria all'ex dipendente pakistano, che l'aveva poi rivenduta al connazionale diventato assassino. "Non volevo uccidere la moglie - ha detto Muhammad Adnan, reo confesso - è stata una fatalità".

Per il gip di Brescia "gli arrestati hanno personalità prive del minimo senso di civiltà e sono di clamorosa pericolosità". Dal novembre di un anno fa il pakistano Muhammad Adnan progettava l'omicidio di Frank Seramondi.

Tags:
bresciaassegni







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.