A- A+
Milano
Brescia-Bergamo 2023, boom di accessi ai musei

Brescia-Bergamo 2023, boom di accessi ai musei

È stato un grande successo di piazza - fisica e virtuale - l'apertura dell'anno della Capitale Italiana della Cultura 2023 a Bergamo e Brescia che ha ufficialmente dato il via ai numerosissimi eventi nel fine settimana del 20 gennaio. Una festa che ha coinvolto direttamente i cittadini di Bergamo e Brescia registrando numeri record di presenze, a testimonianza di un ritrovato orgoglio cittadino e di una sana voglia di rinascita dopo la drammatica esperienza della pandemia.

Quasi 50.000 persone hanno partecipato alle diverse manifestazioni nella giornata di sabato

Quasi 50.000 persone hanno partecipato alle diverse manifestazioni nella giornata di sabato che ha avuto come protagonisti indiscussi gli oltre 3.600 bambini delle scuole di Bergamo e Brescia. Divisi nelle due città, hanno intonato l'inno della Capitale per gli 8.000 spettatori di questa emozionante esibizione. E ancora: 275 ballerini, 400 musicisti di bande e fanfare, 1.000 attori e 29 tra grandi artisti e gruppi musicali hanno animato la festa di piazza delle città riunite, mentre la diretta televisiva su Rai 3 di venerdì 20 gennaio - presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Brescia e il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano a Bergamo - ha ottenuto il 6% di share con 700.000 spettatori. Forte anche l'engagement sul web con oltre un milione di utenti attivi sulle pagine ufficiali Facebook e Instagram di Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023 (più di 700.000 in totale) e degli enti del turismo locali, Visit Bergamo e Visit Brescia (circa 500.000).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
2023accessibergamobresciamusei






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.