A- A+
Milano
Bruti Liberati, non luogo a procedere: "Va in pensione"

Il consiglio giudiziario di Milano ha chiuso con un 'non luogo a procedere' la procedura relativa al parere per la conferma o meno del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati. Il 'parlamentino' locale del Csm ha motivato la decisione col fatto che il magistrato ha annunciato a luglio di andare in pensione il 16 novembre "dopo la conclusione di Expo" e si e' richiamato a un caso analogo (un parere che il consiglio avrebbe dovuto esprimere a ridosso della pensione del procuratore di Como Giacomo Bodero Maccabeo). Prima di arrivare a questo epilogo, il consiglio giudiziario aveva piu' volte rimandato la delicata decisione che avrebbe dovuto tenere conto anche dello 'scontro' con l'ex procuratore aggiunto Alfredo Robledo, poi trasferito a Torino.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
edmondo bruti liberati






A2A
A2A
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.