A- A+
Milano
Bufera lavoro su Mercato Centrale. L’azienda: “Colpa di un refuso”
Mercato Centrale Milano (dalla pagina facebook)

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

Vorrei pubblicare un annuncio di lavoro. Vorrei un collaboratore con laurea, ottima conoscenza della lingua inglese e se magari ha una lingua in più viene buona. Vorrei che conoscesse il settore in cui opero e che abbia un po' di esperienza, che abbia anche un po' di esperienza nella mansione che gli offro. Insomma, non un junior perché dovrà gestire la commessa, coordinare i fornitori, seguire la trattativa commerciale e rendicontare sull'operatività, supervisionare, costruire reti di contatti. Per tutto questo offro uno stage, cioè quattro soldi a rimborso e un panino. Se tutto questo lo facessi io (e infatti, non lo faccio), e pubblicassi un annuncio del genere, mi arriverebbero decine di messaggi in cui mi becco dello schiavista, dello sfruttatore eccetera eccetera. Giustamente, peraltro. Ma a Milano ci sono realtà che evidentemente possono. Anche quando hanno ricevuto la benedizione dell'amministrazione, anche quando hanno ricevuto - solo in pubblicità positiva - un valore che supera l'immaginabile. E' il caso di Mercato Centrale Milano. Che cos'è? E' un luogo nel quale il "cibo viene vissuto, raccontato e preparato da artigiani che lo rispettano e conoscono profondamente", come pubblicizza il sito. Verrà realizzato nella Stazione Centrale, ed è stato lanciato come progetto fichissimo. Botteghe, food corner, eventi. Ecco, per gli eventi il Mercato Centrale chiede un addetto che si occupi di organizzarli e di rapportarsi con i clienti e bla bla bla. L'annuncio fate conto che l'ho ricopiato sopra. Per tutto questo il Mercato Centrale offre... uno stage.

Il caso l'ha sollevato Elena Comelli, di SinistraxMilano. Bravissima. Questa volta si merita solo lodi. Leggete quello che scrive: "Partiamo dal presupposto che lo stage dovrebbe servire a fare esperienza, quindi se cerchi qualcuno con esperienza non gli o le offri uno stage ma un'assunzione vera. Aggiungiamoci pure che stai per gestire uno dei luoghi dove arriveranno più persone in tutta Milano, una miniera d'oro praticamente. E tu offri uno stage? No mi dispiace, non funziona così il lavoro si paga, lo studio anche e l'esperienza pure, soprattutto a Milano, soprattutto se stai per prendere in gestione un'attività di cui tutti parlano. Ecco, io spero che il Comune di Milano che su Mercato Centrale ha messo ampiamente e legittimamente la faccia, raccontandolo come un pezzo della riqualificazione dell'area della stazione centrale, non permetta cose di questo tipo, intervenga per garantire che, nei luoghi che sventolano il brand Milano, il lavoro si paga e si inquadra correttamente". Bravissima Elena. Ridai senso con questa sortita nel silenzio politico milanese a un progetto, quello di SinistraxMilano, che io ho descritto più volte come morto. Chissà che, battaglia dopo battaglia e passetto dopo passetto, quel vaso vuoto e pure di coccio non si riempia di nuovo contenuto.

LA REPLICA DI MERCATO CENTRALE

Attenzione! L'azienda ha risposto all'articolo di stamattina e ci precisa quanto segue. Spoiler: è una buona notizia. Trattasi di refuso. Bene così. Tutto è bene quel che finisce bene.

In relazione all’articolo pubblicato in data odierna su affariitaliani.it, Mercato Centrale tiene a precisare che la ricerca di personale oggetto dell’articolo riguarda, in realtà, due profili distinti che dovranno occuparsi, a livelli diversi, dell’attività di organizzazione eventi. A dimostrazione di ciò, si fa presente che in data 27 gennaio 2020 è stato pubblicato un job posting relativo alla ricerca di un Addetto Eventi per la quale sono stati indicati specifici requisiti e competenze e per la quale l’iter di selezione è attualmente concluso. Successivamente, nella giornata di ieri, è stata avviata la ricerca per il secondo dei profili previsti (uno stage) e per il quale è stato però utilizzato erroneamente lo stesso formato del primo job posting. Mercato Centrale ha da sempre la massima cura nel garantire la corretta corrispondenza tra requisiti professionali ed esperienziali richiesti e la tipologia contrattuale offerta. L’Azienda si scusa, quindi, per l’errore puramente formale, dovuto soltanto ad una disattenzione in fase di ripubblicazione. Mercato Centrale sta prontamente provvedendo a correggere il job posting per la seconda posizione.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mercato centrale milanosinistra per milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.