A- A+
Milano
Cam, chiusura entro fine anno. Il Comune "chiama" la Regione

Il Cam, centro assistenza minori di via Pusiano? Chiude entro la fine dell'anno. I sospetti che erano iniziati a trapelare sempre più chiaramente negli scorsi giorni sono stati confermati da Città metropolitana, l'ente che ha ereditato il centro pubblico dalla Provincia. I diciannove bambini ospiti, che hanno in media tre anni e sono stati allontanati dalle loro famiglie dal Tribunale dei minori, diverranno ora di competenza dei Comuni di residenza, supportati da Città metropolitana almeno nella fase di transizione. Complessa la situazione dei 65 dipendenti, che potranno essere riassorbitti dalla ex Provincia solo dopo un corso di riqualificazione per nuove mansioni o trovare impiego - se riescono - nei vari Comuni. I rappresentanti dei lavoratori hanno incontrato a Palazzo Marino l'assessore Pierfrancesco Majorino ed il consigliere Rosaria Iardino, deputata al Welfare. L'intenione del Comune è tuttavia coinvolgere anche la Regione in una soluzione concertata. Su questo fronte si segnala al momento la mobilitazione dall'opposizione del Movimento 5 stelle, che ha incontrato ha sua volta una delegazione di lavoratrici. Avviata anche una petizione online per salvare le "Casette del Parco Lambro".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
camcentro assistenza minoripierfrancesco majorinorosaria iardino






A2A
A2A
i blog di affari
Italia nazione più colpita in Europa dal traffico di identità digitale
Con Enrico Letta c’è il futuro verde del PD e dell’Italia
Mauro Buschini*
Riforma Fiscale 2021: cosa cambia davvero per le imprese?
Gianluca Massini Rosati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.