A- A+
Milano
Cannabis terapeutica: sì alla sperimentazione contro Sla e sclerosi

Tra le pieghe della corposa riforma del sistema socio-sanitario lombardo approvato dal consiglio regionale, anche il riconoscimento dei farmaci cannabinoidi per finalità terapeutiche. Un ordine del giorno avanzato dal Movimento 5 stelle e approvato a larga maggioranza, con voto favorevole anche di Roberto Maroni.

Via libera dunque alla "sperimentazione in Lombardia presso i presidi ospedalieri e i centri che trattano i pazienti affetti da Sla e sclerosi multipla". “A casa e’ un’altra cosa ma negli ospedali va bene. I nostri ospedali sono un’eccellenza in Europa, quindi qualunque sperimentazione va bene”, ha commmentato il presidente.

 "Sono contrario a qualsiasi tipo di apertura a qualsiasi tipo di droga, anche visto quello che e' successo in discoteca in Romagna. Meglio donare il sangue". A dirlo e' il segretario della Lega Nord nella sede dell'Avis a Milano per una donazione. Per Salvini "se i medici dicono che serve per curare per carita' di Dio, ma come svago assolutamente no".

Tags:
cannabisospedaliregione lombardiaslasclerosi multiplariforma sanità






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.