A- A+
Milano
Carlo Antonelli nuovo ad di Fiera Milano Media

Carlo Antonelli è il nuovo amministratore delegato di Fiera Milano Media, la società del gruppo Fiera Milano specializzata nell’editoria periodica professionale, nella comunicazione B2B, nella formazione manageriale, nei servizi di marketing digitale e nella comunicazione outdoor nei quartieri fieristici di Fiera Milano a Rho e nel cuore di Milano. Carlo Antonelli ricoprirà, inoltre, il ruolo di Direttore Responsabile di tutte le riviste di proprietà di Fiera Milano Media.

“Sono molto contento di questo nuovo ingresso nella ‘famiglia’ di Fiera Milano – dice Fabrizio Curci, amministratore delegato della Capogruppo Fiera Milano Spa – e sono certo che Carlo possa valorizzare i servizi che offriamo attraverso questa importante società del Gruppo. La profonda conoscenza del mondo editoriale e più in generale del mondo della comunicazione e la sua storia professionale fanno di Carlo il profilo ideale per disegnare e realizzare il futuro di Fiera Milano Media”.

“Fiera Milano Media è – commenta Carlo Antonelli – una realtà profondamente interessante perché raccoglie, processa e comunica le narrazioni di una straordinaria piattaforma di contenuti: Fiera Milano, appunto, il luogo nel quale transitano tutta la capacità d'innovazione, la cultura politecnica e i saperi dell'intero territorio italiano (e non solo), e in primis della stessa città che li ospita”.

Laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Genova, Antonelli ha lavorato come produttore culturale in differenti settori. Dal 1993 al 2003 è stato direttore artistico della Sugar Music di Caterina Caselli (in tempo per inventare i successi di Bocelli e Elisa). Dal 2006 al 2011 è direttore responsabile dell'edizione italiana della rivista Rolling Stone (precedentemente, dal 2003, ne era il direttore editoriale). Dall'agosto 2011 al giugno 2013 dirige l'edizione italiana di Wired e inventa il festival Wired Next Fest. Nel luglio 2013 approda alla direzione del mensile GQ da dove lancia la prima edizione del festival GQ Freak Out. Vanta anche esperienze significative nel mondo museale, in qualità di consulente - quale curatore del Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce di Genova - di Palazzo Ducale a Genova. Altre esperienze le ha maturate nei mondi della televisione e delle arti visive. Nel 2011 ha fondato con Luca Guadagnino la casa cinematografica First Sun (per la quale è tra i produttori di 'Io solo l'Amore' nel 2010 - candidato ad un premio Oscar - e il prossimo 'Suspiria' nel 2018, oltre a ricoprire il ruolo di consulenza generale per 'Chiamami col mio nome' nel 2017 - candidato nel 2018 a 4 premi Oscar e vincitore per la migliore sceneggiatura non originale).

Tra le sue varie attività professionali, Antonelli ha pubblicato saggi e articoli su riviste italiane e internazionali (da Flash Art a Domus e Abitare, da Vogue Italia alla francese Purple, dalla tedesca O32° all'olandese Fantastic Man). Ha inoltre insegnato Sociologia dei Consumi presso l'Università di Bologna fino al 2006.

Tags:
carlo antonelliadfiera milano media






A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, Italia modello del golpe globale del Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.