A- A+
Milano
Carlo Cottarelli critico: "La rete ferroviara lombarda è peggiorata"
Milano, la stazione di Porta Romana

“Se guardiamo la rete dei trasporti ferroviaria, vediamo che in 50 anni non c’è stato nessun miglioramento. Sono andato a prendere l’orario dei treni di 50 anni fa che si trova in rete e a confrontare i tempi di percorrenza tra Milano e Cremona e Cremona-Brescia e in 50 anni non c’è stato nessun miglioramento”. Lo ha detto Carlo Cottarelli, candidato per il Pd al Senato, al termine della visita dell’Anfass di Crema (Cremona).

Cottarelli: "Altra questione grossa riguarda la sanità" 

“L’altra questione grossa è ovviamente quella della sanità. Le due responsabilità principali di una Regione – ha aggiunto – sono sanità e trasporti pubblici e anche lì, se si va a confrontare la Lombardia con le peggiori Regioni d’Italia, senza far nomi, allora siamo messi bene. Se andiamo a confrontarla con le Regioni con cui ci dovremmo confrontare, come l’Emilia-Romagna e il Veneto, la Lombardia non è messa così bene in tanti indicatori, nelle liste d’attesa, nei tempi dei pronto soccorso, per non parlare dei medici di medicina generale. Ci sono tante cose che dovrebbero essere migliorate”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carlo cottarellilombardiarete ferroviaria






    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.