A- A+
Milano
Case popolari San Siro, sgominata rete immobiliare abusiva
Case popolari a San Siro

Case popolari San Siro,  sgominata rete immobiliare abusiva

 “Ringrazio Aler Milano per il lavoro e le iniziative che sta mettendo in atto per ripristinare la legalità nei quartieri popolari. In particolare, i controlli nei confronti degli occupanti egiziani che stanno facendo emergere un mondo alternativo fatto di abusivismo. Oltre ad abitare irregolarmente gli alloggi, queste persone parrebbero estendere tramite i loro familiari la rete di controllo ad altre 130 abitazioni in diverse zone cittadine. Numeri che, mentre sono in corso le verifiche da parte del settore Sicurezza e Abusivismo di Aler, potrebbero crescere ancora". Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, in merito al giro di vite annunciato sugli appartamenti di edilizia popolare nel quartiere San Siro.

Stiamo dando una svolta, la priorità è combattere queste situazioni là dove si presentano "È un segnale forte di legalità – ha aggiunto l’assessore – soprattutto in un quartiere dove, per quanto riguarda le case popolari, stiamo dando una svolta. La priorità rimane dunque combattere queste situazioni ovunque si presentino stroncandole il prima possibile” Essenziale la collaborazione con Prefettura, Forze dell’Ordine e Autorità Giudiziaria “Vogliamo e dobbiamo insistere su questa strada – ha concluso Bolognini –, in collaborazione con la Prefettura, le Forze dell’Ordine e l’Autorità Giudiziaria, a San Siro come in tutte le altre zone problematiche di Milano, come Lorenteggio, via Gola e via Bolla, dove urge al più presto ripristinare la legalità”

"Grazie all'ottimo lavoro, durato tre mesi, della sezione investigativa interna di Aler e' stato scoperto un business delle occupazioni abusive gestito da famiglie egiziane. Questo e' il risultato delle politiche permissive e di accoglienza portate avanti da Palazzo Marino e dal centrosinistra in questi anni". Lo afferma in una nota Riccardo De Corato, ex vice sindaco di Milano e assessore regionale a immigrazione, polizia locale e sicurezza. "E' stata creata un'associazione a delinquere - continua De Corato - con la quale i membri del clan hanno occupato abusivamente 130 alloggi nei quali vivevano, in zona San Siro, mentre grazie ai prestiti delle banche avevano avviato una vera e propria agenzia immobiliare: acquistavano all'asta e mettevano in affitto altrettanti appartamenti sparsi per la citta'. Qualcuno in banca dovra' rispondere di come sia stato possibile dare a degli occupanti abusivi prestiti da milioni di euro. Mi auguro che anche su questo la Magistratura faccia chiarezza".

Si unisce alle congratulazioni agli ispettori Aler anche il consigliere comunale di Forza Italia Alessandro De Chirico che commenta: "Faccio i miei complimenti per quanto accertato dagli ispettori dell’ALER a San Siro. Smascherata la banda egiziana che aveva messo in piedi una vera e propria agenzia immobiliare con un patrimonio di ben 130 alloggi acquistati all’asta e messi sul mercato parallelo degli affitti mentre gli stessi “Immobiliaristi” occupavano abusivamente alcuni alloggi nello stesso quadrilatero di San Siro. Bene che l’agenzia regionale abbia recuperato quegli appartamenti occupati per rimetterli nella disponibilità delle case da dare a chi ne fa regolare domanda. Questa è la miglior risposta a chi, da sinistra, accusa ALER di immobilità. L’ulteriore bella notizia è che si continuino ad intrecciare i dati per verificare altre ulteriori irregolarità. Com’è possibile che il proprietario di un immobile ottenga la residenza in una casa occupata o, peggio ancora, presso qualche parrocchia? In una Smart city come millanta di governare il sindaco Sala queste cose non dovrebbero accadere! Mi auguro che il Comune di Milano si metta a disposizione per questi controlli incrociati per cercare di arginare il fenomeno dell’abusivismo".

Loading...
Commenti
    Tags:
    case popolarialer milanosan sirostefano bolognini

    Regione Lombardia Video News






    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    "Voglio divorziare: come evitare di mantenere a vita mia moglie?"
    Andrea Gazzotti*
    Covid-19? Realizza tutti i sogni del blocco dominante. Ecco quali...
    Di Diego Fusaro
    VERSO IL XXXVIII CONVEGNO DI PONTIGNANO
    Bepi Pezzulli


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.