A- A+
Milano
Caso Pifferi, rinviata l'udienza. La sorella: "Diana doveva vivere"
Alessia Pifferi e la figlia Diana

Caso Pifferi, rinviata l'udienza. La sorella: "Diana doveva vivere"

La Corte d'Assise di Milano ha rinviato l'udienza prevista oggi del processo relativo al caso di Alessia Pifferi, la donna imputata di aver lasciato morire di stenti la figlia Diana, al prossimo 8 maggio alle ore 9:30, a seguito della richiesta di differimento avanzata dal nuovo avvocato di fiducia della difesa, Alessia Pontenani, per potere studiare le carte delle indagini a carico della donna, accusata di omicidio volontario pluriaggravato nei confronti della piccola, abbandonata per sei giorni e morta nel luglio scorso in un appartamento del quartiere Ponte Lambro.

La definizione è prevista per la seconda parte di giugno, oppure per la prima meta' di luglio

La definizione e' prevista per la seconda parte di giugno, oppure per la prima meta' di luglio. All'uscita dall'aula, la sorella Viviana Pifferi, che nella prossima udienza si costituira' parte civile ed è assistita dall'avvocato Emanuele De Mitri, si e' presentata indossando una maglietta con la foto della bambina, esprimendo il suo augurio che l'imputata venga condannata al massimo della pena e ricordando Diana come "una bambina allegra e vivace, che aveva diritto di vivere e non di pagare per sua madre".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessia pifferipiccola dianaprocessoviviana pifferi







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.

Commenti (65)
titolo del commento
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diem nonummy nibh euismod tincidunt ut lacreet dolore magna aliguam erat volutpat. Ut wisis enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tution ullam corper suscipit lobortis nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
06/07/2011 15.13
titolo del commento
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diem nonummy nibh euismod tincidunt ut lacreet dolore magna aliguam erat volutpat. Ut wisis enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tution ullam corper suscipit lobortis nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
06/07/2011 15.13
titolo del commento
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diem nonummy nibh euismod tincidunt ut lacreet dolore magna aliguam erat volutpat. Ut wisis enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tution ullam corper suscipit lobortis nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
06/07/2011 15.13
titolo del commento
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diem nonummy nibh euismod tincidunt ut lacreet dolore magna aliguam erat volutpat. Ut wisis enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tution ullam corper suscipit lobortis nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
06/07/2011 15.13
titolo del commento
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diem nonummy nibh euismod tincidunt ut lacreet dolore magna aliguam erat volutpat. Ut wisis enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tution ullam corper suscipit lobortis nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.
06/07/2011 15.13