A- A+
Milano
Centralino del Comune di Milano, Lipparini: "020202, risposte in 30 secondi"

Centralino del Comune di Milano, Lipparini: "020202, risposte entro 30 secondi"

Risposta dell'operatore entro 30 secondi da quando viene premuto il tasto corrispondente al motivo della chiamata: è l'ambizioso obiettivo che Palazzo Marino si è dato per tornare a far funzionare a pieno regime il numero 020202, il cantralino unico del Comune ed uno uno dei principali canali di dialogo con i cittadini. E' quanto promesso dall'assessore alla Partecipazione Lorenzo Lipparini dopo i disagi registrati a giugno. Era appena subentrato il nuovo operatore e c'era inoltre stato un picco di richieste per il rinnovo della carta di identità elettronica. Risultato? Tempi di attesa medi di 8,8 minuti. Con il prossimo mese, risposte entro 30 secondi per l'85 per cento delle telefonate, assicura Lipparini. Che ha dichiarato a Repubblica: "Due obiettivi sono già stati centrati: il 98 per cento delle richieste viene risolto da uno stesso operatore e il 95 per cento delle persone viene ricontattato nell’orario stabilito e nell’arco della stessa giornata". Il centralino riceve dalle 3mila alle 6mila chiamate al giorno.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    centralino comune milano020202lorenzo lipparini






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.