A- A+
Milano
Milano, centrodestra: ipotesi Di Montigny-Albertini? L'sms: "Molte riserve"

Centrodestra, oggi la decisione su Milano: ipotesi Di Montigny-Albertini

E' oggi il giorno della verità per il candidato sindaco del centrodestra a Milano, con il vertice delle 14  annunciato dal leader della Lega Matteo Salvini per individuare lo sfidante di Beppe Sala. Sul tavolo i nomi di Oscar di Montigny, manager di Banca Mediolanum e genero di Ennio Doris; il manager Fabio Minoli e il professore della Bocconi di Milano Maurizio Dallocchio. Meno chance per la presidente di Federfarma Lombardia Annarosa Racca, resta in piedi anche l'ipotesi  Maurizio Lupi.

L'ipotesi: Albertini vicesindaco di Di Montigny

La situazione di stallo per il centrodestra milanese si è manifestata da quando l'ex sindaco Gabriele Albertini ha declinato la proposta di essere lui lo sfidante di Sala. E' stato proprio lo stesso Albertini a suggerire il nome di Minoli, ma oggi quello che appare come uno degli scenari più probabili è quello che vedrebbe Albertini presentarsi come vicesindaco in ticket con il candidato sindaco Di Montigny. L'ex primo cittadino ne parla oggi, in una intervista al Corriere, in cui spiega che la sua disponibilità a ricoprire il ruolo di "numero due" nasce "per correttezza e gratitudine" nei confronti delle tante persone che lo hanno sostenuto portandolo ad un passo dal candidarsi. Albertini ha ribadito che voleva evitare il "vincolo fortissimo" della fascia tricolore ma ha garantito che in caso di elezione, il suo non sarebbe un mandato a tempo. Albertini ha rivelato che l'idea del ruolo da vicesindaco è nata parlando con Giancarlo Giorgetti e ha speso parole positive per Di Montigny, "persona di grande umanità, sensibilità e cultura". Lo ha tuttavia messo in guardia su tutti i problemi e le complessità dell'essere sindaco: "Forse l'ho scoraggiato ma fare questo lavoro è anche un modo di giustificare perchè sei venuto al mondo".

Di Montigny: "Grazie ad Albertini, ma le riserve restano non poche"

Ma è proprio Di Montigny che, commentando le parole di Albertini sul Corriere, tira il freno a mano con messaggio WhatsApp: "Ringrazio Albertini per le parole che ha scelto di usare. Onorato della sua considerazione. Le riserve da sciogliere restano ancora non poche".

Salvini: "Siamo in dirittura d'arrivo: non candidati ma squadre vincenti"

“Penso che siamo in dirittura d’arrivo. Quando devi presentare un candidato ci vuole anche l’okay dello stesso. Presenteremo a breve non candidati ma squadre vincenti, sia a Milano, sia a Bologna, sia in regione Calabria”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini intervistato dai giornalisti nel corso del forum Ansa.

LEGGI ANCHE: A MILANO SERVE UN SINDACO?

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    oscar di montignygabriele albertinielezioni milanocentrodestra milanovertice milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
    Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.