A- A+
Milano
Cgil Milano, Gorla resta in sella. Smentito il tam tam dimissioni

di Fabio Massa

Il tam tam parasindacale era già partito di gran carriera: “Sta per essere fatto fuori il segretario della Camera del Lavoro Graziano Gorla”. Questa, almeno, la vulgata dei rumors raccolti da Affaritaliani.it. Specchio assolutamente non preciso (Graziano Gorla è in sella, e non è stato sfiduciato da nessuno) ma significativo di una giornata comunque non semplice per la Cgil milanese. Il segretario ha infatti relazionato sul caso legato alla presunta sponsorizzazione di alcuni politici con fondi sindacali. Ma non solo: ha anche e soprattutto rilanciato proponendo un pacchetto di “riflessioni” su alcune tematiche di grande importanza che il sindacato si dovrà trovare ad affrontare da qui ai prossimi mesi. Di fatto, almeno a livello contenutistico, è iniziata la rivoluzione interna che con tutta probabilità porterà a cambiamenti anche nella struttura di vertice, anche se è presto per ipotizzarli. Gorla, secondo fonti di Affaritaliani.it, avrebbe quindi sì affrontato le questioni che riguardano presunte irregolarità, sostenendo con i fatti che nessuno degli attori tirati in ballo sui giornali sarebbero in effetti né responsabili né coinvolti nell’affaire. Anzi, che se di problema si tratta, questo è ascrivibile a meri errori tecnici e procedurali. Alla fine, l’intera questione è stata derubricata a caso interno allo SPI, dove già hanno iniziato a rotolare le prime teste.

@FabioAMassa

Tags:
cgil milanogorla







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.