A- A+
Milano
"Ci sequestrano dentro i seggi". Coda polemica al referendum

Coda polemica al referendum. Una serie di post su Facebook (di esponenti Pd ma non solo) protestano contro una sorta di "sequestro di persona", o comunque di seggi con persone bloccate dentro. Secondo Mattia Abdu, consigliere di zona Pd, impegnato nelle operazioni di voto, "Regione Comune ci obbligano a stare al seggio anche se abbiamo chiuso da mezz'ora perché le memorie delle macchine per il voto devono arrivare in un'unica sede per tutta Milano e essere controllate. Non devono bloccare 6mila persone nelle scuole". E ancora, Luca De Vecchi: "Abbiamo consegnato le chiavette con i dati a un pony express che le ha portate all'ufficio elettorale centrale dove 30 persone esamineranno 3000 chiavette. Nessun componente dei seggi può lasciare la scuola prima che le chiavette vengano esaminate dall'ufficio centrale. E' sequestro di persona". Monta la polemica.

fabio.massa@affaritaliani.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
referendum autonomiaseggi referendum autonomiareferendum






A2A
A2A
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.