A- A+
Milano
Citylife, Enpaia acquisisce il 50% della Torre Libeskind da Generali
Torre Libeskind

Citylife, Enpaia acquisisce il 50% della Torre Libeskind da Generali

Enpaia, ente nazionale di previdenza degli addetti e degli impiegati in agricoltura entra da protagonista in Citylife. Come riferisce il Sole 24Ore, l'ente ha infatti acquisito per oltre 160 milioni di euro il 50% delle quote del fondo Runes di proprietà del gruppo assicurativo Generali, fondo che detiene la proprietà della Torre Libeskind. L'edificio, noto anche come Il Curvo, ospita gli uffici di Pwc, che pagherebbe circa 200 milioni di affitto per un contratto di 15 anni, con il quale si ripagherebbe di fatto il costo della realizzazione della torre, che vale circa 280 milioni. Generali continua a detenere l'altra metà dell'immobile tramite un fondo gestito da Generali Real Estate. La collaborazione tra Enpaia e Generali si inserisce nelle prospettive dell'ente nazionale di effettuare una sostaziosa rotazione del proprio patrimonio immobiliare, che conta mille unità residenziali e 300 a uso commerciale a Roma.

LEGGI ANCHE: SUL TETTO DEL DUOMO DI NOTTE: ESTESO L'ORARIO PER GODERSI MILANO AL TRAMONTO

Commenti
    Tags:
    citylifeenpaiatorre libeskindgenerali







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
    Di Ernesto Vergani


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.