A- A+
Milano
Confessò un omicidio sulla scheda elettorale: indagini in corso
Confessò un omicidio sulla scheda elettorale: indagini in corso

Confessò un omicidio sulla scheda elettorale: indagini in corso

Confessò un omicidio sulla scheda elettorale a Villasanta, in provincia di Monza. Ma è ancora giallo sul delitto: ieri, come riferisce LaPresse, gli agenti della Squadra mobile della questura di Monza insieme all’archeologo forense Dominique Salsarola del Dipartimento Labanof di Milano, nominato consulente dalla Procura di Monza, hanno effettuto un sopralluogo presso il cantiere abbandonato dell'ecomostro di via Fieramosca, luogo in cui, secondo le indicazioni contenute sulla scheda, si sarebbero potute trovare tracce dell'omicidio, al momento solo ipotetico. In mano agli inquirenti anche un messaggio anonimo scritto a mano: "Sei stato scoperto, consegnati".

Il messaggio dell'elettore-omicida: "Date sepoltura cristiana"

Gli investigatori lanciano un appello: "L'autore di quel biglietto venga da noi, racconti quello che sa". Sulla scheda elettorale l'elettore-omicida aveva parlato  di un "cantiere nell'area nord" chiedendo che quel messaggio fosse consegnato alle forze dell'ordine così da ritrovare il cadavere al quale dare "sepoltura cristiana".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
omicidioscheda elettoralevillasanta







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.