A- A+
Milano
Congo: a Limbiate centinaia in fila per la camera ardente di Attanasio
(fonte Lapresse)

Congo: a Limbiate centinaia in fila per la camera ardente di Attanasio

E' stata aperta in mattinata a Limbiate (MB) la camera ardente di Luca Attanasio, l'ambasciatore italiano ucciso in un agguato nella Repubblica Democratica del Congo assieme al carabiniere Vittorio Iacovacci. Gia' prima dell'apertura, centinaia di cittadini erano in fila per portare il loro saluto ad Attansio. Le autorita' hanno transennato la piazza antistante al Palazzo Comunale, che ospita la camera ardente, per creare un percorso ed evitare assembramenti. La bara e' avvolta da una bandiera tricolore, con ai lati il picchetto d'onore di due carabinieri e sopra una foto dell'ambasciatore.

Domani, sempre a Limbiate, dove Attanasio era cresciuto e dove vivono ancora i genitori, si svolgeranno i funerali celebrati dall'arcivescovo di Milano, Mario Delpini, presso il campo sportivo comunale. Ieri, invece, si sono svolti i funerali di Stato a Roma, alla presenza di numerose autorita', tra cui il premier Mario Draghi, la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, in rappresentanza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il presidente della Camera Roberto Fico, e diversi ministri.

Commenti
    Tags:
    attanasioluca attanasiocongocongo ambasciatorecongo attentato







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.