A- A+
Milano
Corruzione, nuovo interrogatorio per il primario del Pini Confalonieri
Norberto Confalonieri

E' in corso in Procura a Milano l'interrogatorio di Norberto Confalonieri, il chirurgo del Centro Traumatologico Ortopedico milanese ai domiciliari dal 23 marzo scorso con le accuse di corruzione e turbativa d'asta e indagato anche per lesioni sui malati. Il nuovo confronto coi pm Eugenio Fusco e Letizia Mannella arriva nei giorni in cui la Procura ha individuato il perito che dovra' occuparsi nei prossimi mesi di analizzare le cartelle cliniche relative ai presunti casi di lesioni di cui si parla solo nelle intercettazioni.

Proprio per la limitatezza del materiale probatorio, il gip ha ritenuto di non accogliere la richiesta dei pm di arrestare Confalonieri anche per questa ipotesi di reato. A quanto si e' appreso, l'attenzione degli inquirenti si starebbe focalizzando solo su 3 - 4 casi 'sospetti' anche se le cartelle sequestrate sono una sessantina. Tra i casi sospetti, quello di un' anziana paziente del Cto su cui Confalonieri ha detto di essersi "allenato" per imparare una tecnica che poi ha applicato nel privato su una donna di 40 anni. Confalonieri si era difeso in un memoriale sostenendo che la parola "allenamento" era "un'espressione goliardica". Entrambe le donne uscirono dagli interventi col femore rotto.

Secondo l'accusa, il medico per accrescere la sua fama e attrarre sempre piu' pazienti avrebbe contato sui finanziamenti della Johnson & Johnson e della B.Braun, aziende (indagate con alcuni loro rappresentanti) che producono le protesi per ginocchio e anca che per i pm impiantava anche quando non c'era indicazione terapeutica. In cambio avrebbe ricevuto "compensi in denaro" (28 mila euro in 4 anni per consulenze non dichiarate), apparizioni in tv, copertura dei costi per organizzare o partecipare a convegni e l'uso "gratuito" di una strumentazione speciale che costava alla Johnson&Johnson duemila euro al mese.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
norberto confalonieriortopedico gaetano pini






A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.