A- A+
Milano
Covid, Bertolaso: "Volo Cina-Malpensa, metà passeggeri positivi"
Guido Bertolaso

Covid, Bertolaso: "Volo Cina-Malpensa, metà passeggeri positivi"

Dai tamponi effettuati sui passeggeri dei voli arrivati direttamente dalla Cina all'aeroporto di Malpensa sono emersi "risultati significativi e sicuramente da prendere con grande attenzione": lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Guido Bertolaso riferendo i dati dei due voli del 26 dicembre, dopo l'avvio del tampone volontario predisposto dalla Regione. Nel "primo con 92 passeggeri, 35 sono risultati positivi, pari al 38%". Nel secondo volo su "120 passeggeri 62 sono risultati positivi, pari al 52%", ha spiegato Bertolaso sottolineando che "da quanto ci risulta nessuno si è rifiutato di fare il tampone".

Fontana: "Obbligo di tampone, soddisfatti dall'ordinanza del ministro"

"Accogliamo con soddisfazione l’ordinanza con la quale il ministro Schillaci ha disposto l’obbligo di tampone per i passeggeri dei voli che arrivano dalla Cina. Già prima di Natale, dopo alcuni alert ricevuti sulla nuova ondata Covid che sta colpendo la Cina, ci siamo mossi tempestivamente, attivando nello scalo di Malpensa un’attività di controllo sui passeggeri provenienti dal Paese asiatico. È fondamentale capire se siamo di fronte a qualche nuova variante di Covid per la quale non siamo protetti. Domani avremo i risultati del sequenziamento, grazie al quale non solo l’Italia, ma tutto il resto del mondo, potrà avere un’idea più precisa di ciò che sta accadendo in Cina e adottare i provvedimenti più appropriati". Così il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana in un post su Facebook."La differenza tra chi fa campagna elettorale, accendendo polemiche pretestuose, e chi lavora per il bene dei lombardi è tutta qui: loro parlano, noi facciamo", conclude.

L'assessore lombardo Bertolaso sconsiglia di recarsi in Cina

L'assessore regionale al Welfare Guido Bertolaso 'sconsiglia' di recarsi in Cina a fronte alla nuova crescita di casi di covid. Durante una conferenza stampa a Palazzo Lombardia, a chi gli chiedeva se dopo i primi dati dai tamponi effettuati sui voli dalla Cina all'aeroporto di Malpensa 'si sentirebbe di dire ai cittadini lombardi che è meglio non andare in Cina in questo momento', Bertolaso ha infatti risposto: "Sì. Ci sono tanti posti al mondo. In questo momento suggerisco soprattutto di rimanere in Italia che è il Paese più bello del mondo e dove abbiamo tutto quello che ci serve per godere delle bellezze del Paese, per stare tranquilli ed essere tutti sotto la protezione della sanità pubblica italiana che è una delle migliori al mondo".

Bertolaso: "Misure più restrittive dopo il sequenziamento"

Per eventuali misure più restrittive come l'obbligatorietà del tampone per chi arriva con voli dalla Cina "è ovvio che dobbiamo aspettare il sequenziamento. Se dovessimo andare incontro a varianti ignote è ovvio che cambierebbe completamente lo scenario" rispetto ad ora" ma "speriamo che questo non accada": lo ha detto l'assessore regionale al Welfare Guido Bertolaso parlando dei tamponi su base volontaria a Malpensa per i passeggeri provenienti dalla Cina. "Il ministro Schillaci ne riferisce al Cdm e non esclude nessuna iniziativa successiva", ha spiegato Bertolaso. "Siamo lieti che la nostra iniziativa si stia rivelando utile e che il governo la stia prendendo in considerazione".

In ogni caso, ha precisato "nessuno in questo momento può dire quello che dobbiamo fare domani, finché non conosciamo esattamente il sequenziamento. Dopodiché è chiaro che qualche cosa dovrà essere decisa. Se si tratta solo di Omicron si può scegliere una strada più tranquilla, se ci dovessero essere varianti diverse e nuove è chiaro che sarà il ministero a dare le disposizioni". In ogni caso, ha sottolineato l'assessore "noi stiamo dimostrando di essere quelli più attenti sulla tematica covid in questo momento a livello mondiale".

Bertolaso: "In Lombardia adesioni alla vaccinazione con i numeri più alti a livello europeo"

"E' il risultato della vaccinazione massiva - ha detto ancora Bertolaso, che ha coordinato la campagna vaccinale in Lombardia - e abbiamo registrato, qui, i numeri più alti sia a livello europeo che mondiale". Nell'ultima settimana, in Lombardia, i casi di persone contagiate sono 14.843. Le varianti più diffuse del Covid-19 sono Omicron BA.5 (34,2%) e BQ.x (31 %) e, infatti, più di due terzi dei contagiati risultano essere infetti da queste due varianti.

Domani i dati sul sequenziamento delle varianti Covid

"Se in base ai dati sul sequenziamento delle varianti che ci saranno presentati domani - ha continuato Bertolaso - ci troveremo di fronte a qualche variante 'non conosciuta', lo riferiremo al Ministero della Salute, per le opportune riflessioni. La Lombardia è stata la prima realtà territoriale a livello mondiale che ha assunto questa iniziativa. Il tampone è a pagamento, non obbligatorio, e ha lo scopo di monitorare la situazione e capire ciò che sta accadendo in Cina e, a scopo precauzionale, tutelare i nostri concittadini"."In Cina - ha concluso - c'è in questo momento una ondata epidemica in corso. Voglio tuttavia precisare che tutti i passeggeri giunti in Italia, a Malpensa, ed ai quali è stato fatto il tampone, non presentavano sintomi particolari e sono relativamente giovani. Il fatto che siano asintomatici non significa comunque che la vicenda debba essere sottovalutata".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bertolasocinacovidmalpensa







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.