A- A+
Milano
Covid, il Sacco: "Mortalità in intensiva al 35-40%, come prima ondata"
(fonte Lapresse)

Covid, il Sacco: "Mortalità in intensiva al 35-40%, come prima ondata"

"La mortalita' in terapia intensiva rimane elevata, intorno al 35-40%, non tanto lontano dalla mortalita' della prima e della seconda ondata". Cosi' a Buongiorno, su Sky TG24, Emanuele Catena, primario del reparto di terapia intensiva dell'ospedale Sacco di Milano. "In questa fase si e' ridotta la fascia di eta': abbiamo pazienti anche di 27 anni, ne abbiamo avuti di 40, 42, 50, senza patologie associate, che sono arrivati in terapia intensiva in condizioni critiche. Le persone che sopravvivono sono mediamente quelle piu' giovani, intorno ai 60 anni, i decessi si spostano piu' in una fascia di eta' intorno ai 70".

Ma c'è una riduzione nell'afflusso al Pronto soccorso

"Il dato piu' positivo delle ultime ore e' la riduzione dell'afflusso di pazienti in Pronto Soccorso. E' l'elemento per noi piu' importante perche' ci lascia prevedere nelle prossime settimane un'ulteriore decelerazione della curva dei ricoveri". Lo ha detto Catena. "Abbiamo avuto un weekend difficile - ha spiegato - con tanti ricoveri in terapia intensiva anche a livello regionale, ma questo non deve essere interpretato con eccessivo pessimismo. E' possibile che nelle prossime settimane, nella settimana di Pasqua, si assista a una stabilizzazione della situazione e all'inizio di un generale miglioramento. C'e' un iniziale rallentamento, ci auguriamo tutti che sia questo il trend dei prossimi giorni".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covidsaccomortalitàmilano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.