A- A+
Milano
Covid, il Tribunale limita la responsabilità della mamma no vax

Covid, il Tribunale limita la responsabilità della mamma no vax

Il tribunale dei minori di Milano ha deciso di limitare la responsabilità genitoriale alla mamma no vax di una 11enne, che era contraria a vaccini, mascherine e tamponi. Come richiesto dal padre della piccola, divorziato dalla donna, ora potrà lui provvedere in autonomia senza il consenso della madre a sottoporre la 11enne a tutte le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate, ai tamponi per rilevare la positività a Sars-Cov-2, a farle indossare la mascherina e, al compimento dei 12 anni, a "valutare in autonomia, senza l'accordo della madre, se sia necessario o anche solo opportuno somministrarle il vaccino anti Covid". Tutte azioni che la madre si rifiutava di svolgere stante le sue posizioni "oltranzistiche e negazionistiche" e "di grave pregiudizio per la salute della figlia minore". La vicenda è stata raccontata oggi dal Corriere.

Commenti
    Tags:
    mamma no vaxtribunale minorimilanovaccinocovid






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green Pass obbligatorio, alternativa allettante: benedizione o campare d'aria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA
    Green Pass obbligatorio, Italia avamposto del nuovo ordine terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.