A- A+
Milano
Covid, 5.174 nuovi casi e 59 vittime. Lombardia, aumentano i ricoveri
Il presidio per la somministrazione dei vaccini anti-covid all'ospedale militare di Baggio (Foto Mianews)

Covid, 5.174 nuovi casi e 59 vittime. Lombardia, aumentano i ricoveri

Sale al 9,6% in Lombardia il rapporto tra nuovi positivi al Covid-19 e tamponi processati in 24 ore. I casi in Regione sono 5.174, a fronte di 53.563 test (di cui 38.772 molecolari e 14.791 antigenici). I decessi nell'ultima giornata sono 59, con il totale da inizio pandemia che solo in Lombardia è arrivato a 28.577 morti. Oggi i guariti-dimessi sono 2.957, 517.771 in un anno di cui 4.146 dimessi e 513.625 guariti. Aumentano ancora i ricoveri.

In terapia intensiva sono 26 i letti in più occupati rispetto a ieri, 532 in totale, negli altri reparti si arriva a 4.735 ricoveri: +190 in un giorno. Sul fronte delle province, è Milano che torna a essere la più vessata dal Covid con 1.200 nuovi casi di cui 421 in città. A seguire c'è Brescia con 1.114 positivi. Seguono: Monza e Brianza: 475; Como: 403; Varese: 378; Bergamo: 372; Pavia: 313; Mantova: 291; Lecco: 180; Cremona: 170; Lodi: 80; Sondrio: 72. 

Il tasso di positività in Lombardia si attesta al 9,6%. I tamponi effettuati sono 53.563 (di cui 38.772 molecolari e 14.791 antigenici) per un totale di 6.821.426.Dei 5.174 nuovi contagi di coronavirus, secondo il bollettino della Regione, 215 sono 'debolmente positivi'. Segno più per i ricoveri: 532 posti occupati in terapia intensiva (+26) e 4.735 in regime ordinario (+190). Il totale dei decessi tocca quota 28.577. I guariti e dimessi in Lombardia sono complessivamente 517.771 (+2.057), di cui 4.146 persone che hanno lasciato l'ospedale e 513.625 fra coloro che hanno superato l'infezione. 

Covid: Signorelli (Cts Lombardia) misure per contenimento del virus devono essere rapide e rigorose

Milano - "Le misure per il contenimento del virus devono essere rapide e rigorose". Lo sostiene il professor Carlo Signorelli, membro del Comitato Tecnico Scientifico della Regione Lombardia e docente di Igiene e Sanità pubblica all'Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano. In un'intervista pubblicata su Lombardia Notizie Online il professor Signorelli sottolinea come "la decisione di collocare l'intera Lombardia in fascia 'arancione rafforzata' sia dettata da indicatori che non lasciano spazio a interpretazioni differenti da quanto deciso dal presidente Fontana". "Nell'ultima settimana le chiamate al 112 per emergenze infettive e respiratorie hanno fatto registrare un aumento - prosegue il professor Signorelli - in tutte le aree regionali. Lo stesso discorso vale per la percentuale tra i tamponi effettuati e il numero di soggetti positivi riscontrati". "Nel comprendere le difficoltà che molte famiglie si troveranno ad affrontare per decisioni così importanti - conclude Carlo Signorelli - è giusto e doveroso far comprendere a tutti i lombardi che solo agendo in questo modo si potrà fronteggiare la minaccia delle varianti che incombe sempre più in Lombardia e, in generale, su tutto il Paese. Varianti che purtroppo colpiscono, a differenza del recente passato, in maniera più forte e veloce anche i giovani. In tale senso, ripeto, è corretto agire in maniera rapida e rigorosa, per il bene di tutti". 

Commenti
    Tags:
    covidlombardiaricoveratiterapia intensivamorticoronaviruscasi
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Covid, ora fase 2 e si riapre: poi richiuderanno accusando 'i sudditi'
    Separazione consensuale dalla moglie: le rate del mutuo oneri deducibili?
    di Francesca Albi*
    Ing. Carmine Biello. La generazione elettrica e la transizione


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.