A- A+
Milano

“I militari per la sicurezza sui treni non arriveranno. Purtroppo non era difficile prevederlo: un Governo di centrosinistra non ha nel Dna la questione sicurezza -così il vice-presidente del Consiglio comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia–Alleanza Nazionale in Regione Riccardo De Corato -. A questo punto è inutile aspettare ancora, la Regione deve procedere da sola per garantire ai controllori e ai passeggeri di lavorare e viaggiare in sicurezza. Mettiamo due vigilantes per ogni vagone. Settimana scorsa abbiamo presentato una mozione a riguardo: subito dopo la feroce aggressione al capotreno ci siamo mossi, capendo che questa situazione poteva solo peggiorare. Infatti due giorni fa abbiamo dovuto assistere a un’altra aggressione, vicino a Treviglio, ai danni di un capotreno e un passeggero. Quanto ancora dobbiamo aspettare? Da Roma non arriveranno aiuti, muoviamoci subito noi con i vigilantes prima che succedano altri gravi fatti”.

Tags:
riccardo de coratotrenisicurezzamatteo renzivigilantesesercito






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.