A- A+
Milano
Diocesi, il fondo non basta per tutte le famiglie milanesi bisognose
Fondo famiglia e lavoro della Diocesi di Milano

Sono 213 le famiglie milanesi rimaste fuori dall'ultimo pacchetto di sostegno economico del fondo famiglia e lavoro della Diocesi di Milano. Lo spiega a "Redattore sociale" il presidente Luciano Gualzetti: "Fortunatamente la rete della solidarietà, anche con scarse risorse, tiene. I volontari impegnati sul territorio continuano ad ascoltare le persone, stanno loro accanto e le aiutano come possono. Ma per andare avanti abbiamo bisogno del sostegno di tutti". Sono 7,77 i milioni di euro raccolti da fondo al 10 luglio: 3.317 le persone aiutate per un importo complessivo di 6.764.435 euro. I beneficiari? Per il 40% italiani e per il 60% stranieri, in gran parte tra i 35 e i 45 anni.

Il fondo non è un semplice contributo economico, ma uno strumento di intervento anche per la ricerca di lavoro, tra tirocini e corsi di formazione e riqualificazione. Già 24, inoltre, i progetti di microcredito attivati. Gli aiuti non mancano: Fondazione Cariplo ha versato a inizio giugno 500mila euro. Ma la coperta è ancora troppo corta

 

Tags:
diocesifondo famiglia e lavoroluciano gualzetti







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.