A- A+
Milano
Droga, il ritorno della cocaina rosa nelle piazze dello spaccio di Milano
Cocaina rosa

Droga, il ritorno della cocaina rosa nelle piazze dello spaccio di Milano

Torna la cocaina rosa a Milano: uno stupefacente che andava per lla maggiore negli anni Ottanta pare essere di nuovo circolare nel capoluogo lombardo. Un uomo di 32 anni, incensurato, è stato infatti arrestato dai carabinieri di Cantù (Como) per detenzione di droga ai fini di spaccio, utilizzo o somministrazione di farmaci o di altre sostanze per alterare le prestazioni agonistiche degli atleti e importazione di medicinali privi di certificazione.

Le droghe ed i farmaci sequestrati dai carabinieri di Cantù

I militari hanno sequestrato un ingente quantitativo di droga e di farmaci anabolizzanti e dopanti. Tra questi, numerose pastiglie di strombafort, exemestane, viagra, oxythol e dianabol, delle fiale di testosterone di stanozolol, nandrolone e altre sostanze. Sequestrati anche marijuana, hashish, cocaina, Mdma, ketamina e 'tussi', ovvero "cocaina rosa" o "polvere rosa", una droga sintetica con effetti psichedelici che altera i sensi e modifica la percezione con allucinazioni visive e mentali. Nota anche come Venus e Afro, era diventata popolare negli anni '80, quando iniziava la moda delle droghe sintetiche, ed è ritenuta pericolosa perché causa mancanza di controllo e terribili attacchi di paura o panico.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cocaina rosadrogamilanospaccio







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.