A- A+
Milano
Droga: spaccio nel Parco Groane, 24 arresti tra Monza e Milano

Droga: spaccio nel Parco Groane, 24 arresti tra Monza e Milano

Ventiquattro arresti per smantellare due gruppi di spacciatori attivi nel Parco delle Groane, area di boschiva tra Milano, Monza e Varese. E' l'esito di una doppia indagine dei Carabinieri del comando provinciale di Monza svolta con il coordinamento delle procure di Milano e Monza. Una prima ordinanza, emessa dal gip del capoluogo lombardo su richiesta della Dda, riguarda 13 uomini (12 custodie cautelari in carcere e una ai domiciliari). Le indagini dei militari della sezione operativa di Desio e della tenenza di Cesano Maderno, hanno permesso di disarticolare, non soltanto lo spaccio di droga eseguito al dettaglio, ma anche il livello superiore rappresentato da un sodalizio criminale, formato da marocchini, albanesi e italiani, capace di smerciare cocaina, eroina e hashish in modalita' take-away h24.

Parco delle Groane, ingente traffico di droga proveniente dall'Olanda

Nel corso delle indagini sono stati eseguiti 18 arresti in flagranza e documentate un migliaio di cessioni. L'altro gruppo, al centro dell'ordinanza del gip monzese, e' stato individuato partendo dall'aggressione nell'agosto 2019 di due senegalesi, di cui uno ferito da un colpo di pistola e l'altro accoltellato con un machete. In particolare, undici pregiudicati tutti di origine nordafricana avrebbero gestito un ingente traffico di droga proveniente dall'Olanda. Un carico di 12 chili di cocaina era stato intercettato e sequestrato nel dicembre di tre anni fa. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
drogamilanomonzaparco groanespaccio







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.