A- A+
Milano
E-commerce, Bussolati (Pd): "Sentenza Tar, Regione Lombardia in tilt"
Pietro Bussolati

E-commerce, Bussolati (Pd): "Sentenza Tar, Regione Lombardia in tilt"

Il consigliere regionale del Pd Pietro Bussolati commenta la bocciatura dell'ordinanza lombarda sull'e-commerce da parte del Tar: "L'ennesimo errore annunciato" e la prova che la "Regione Lombardia non e' in grado di fare scelte nell'interesse dei lavoratori e delle imprese". "Il Tar - sottolinea Bussolati - ha accolto l'istanza avanzata dai sindacati confederali di categoria Cgil, Cisl e Uil, istanza che noi avevamo sostenuto con forza. Da subito avevamo denunciato, inascoltati, il fatto che la delibera regionale metteva a serio rischio la salute dei lavoratori e implicava un pericolo di maggior diffusione del contagio. L'ennesimo errore che dimostra l'incapacita' della Regione di fare scelte per lavoratori e imprese". Per l'esponente dem, "del resto, di essere in tilt la Regione l'aveva gia' dimostrato con le decisioni sui mercati comunali, prima chiusi poi aperti, con le librerie chiuse, nonostante il decreto del Governo. Sarebbe ora che la giunta Fontana si fermasse e coinvolgesse sindacati e associazioni datoriali nelle scelte".

Commenti
    Tags:
    e commercesentenza tarregione lombardiapietro bussolati







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
    Di Ernesto Vergani
    Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
    Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.