A- A+
Milano
Elezioni, in Lombardia crolla l'affluenza: 56,48%. E in 4 Comuni non si arriva al quorum

Amministrative in Lombardia: nei 66 Comuni chiamati a scegliere il sindaco, a vincere è stato l'astensionismo, con una affluenza alle 23, ora di chiusura dei seggi, del 56,48%. Nel 2010, quando si era votato anche di lunedì, la percentuale era stata del 71,79%. Affluenza media che crolla in particolare nei Comuni dell provincia di Milano, fermi al 51,46% di affluenza.

L'astensionismo e' stato forte ovunque in Lombardia, dove un elettore su due e' rimasto a casa. E il risultato e' che in 4 comuni non e' stato raggiunto il quorum del 50% piu' uno dei votanti. Restano senza sindaco, i comuni di Brezzo di Bedero in provincia di Varese, Locatello e Filago in provincia di Bergamo e Giussago nel pavese. A Brezzo di Bedero, su 977 elettori, si sono presentati alle urne solo in 471, il 48,20%. Nel bergamasco non e' stato raggiunto il quorum nei due Comuni in cui c'era un solo candidato sindaco, a Locatello e a Filago. A Locatello, in Valle Imagna, un anno fa non si era nemmeno votato perche' non si era presentato nessuno. Adesso, dopo un anno di commissariamento il Comune sara' affidato di nuovo a un funzionario della prefettura, visto il numero dei votanti si e' fermato al 47,8%. Urne vuote anche a Filago, paese della pianura, dove gli elettori sono stati il 45% degli aventi diritto. In Lombardia, la scena si ripete anche nel pavese dove a Giussago non ce la fa l'unico candidato sindaco: su 3.935 elettori, solo 1.837, il 46,68% hanno scelto di votare.

A Mantova lo spoglio delle schede si è trasformato in una autentica maratona conclusasi solo alle 19.30 di lunedì 1 giugno. Mattia Palazzi, candidato del centrosinistra, raggiunge il 46,50% e sfiderà la candidata del centrodestra Paola Bulbarelli (26,45) al ballottaggio. Ma la Bulbarelli ha chiesto un riconteggio delle schede: "C'è qualcosa che non funziona. E' uno scandalo. Chied che venga fatta chiarezza sui voti annullati". A causare il grave ritardo, il numero elevato di presidenti di seggio alla prima esperienza, i ben 12 candidati sindaco e la complessità del istema di voto, cui sono state aggiunte le preferenze di genere.

A Voghera si va invece verso il ricorso o il riconteggio per stabilire l'avversario al ballottaggio del sindaco uscente Carlo Barbieri di Forza Italia. Il distacco tra Aurelio Torriani (lista civica e Lega) e Pier Ezio Ghezzi (Pd) è infatti di soli tre voti (5.166 a 5.163).

 

Tags:
elezionilombardiamantovaleccoastensionismo







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.