A- A+
Milano
Expo, aumenteranno i reati: decisi turni doppi per Procura e Tribunale

Misure eccezionali sono state approntate sia in Procura sia in Tribunale a Milano per fronteggiare il presumibile aumento del carico di lavoro per tutta la durata di Expo. A partire dal primo maggio, 'battesimo' di Expo, ci saranno due pm in servizio per i turni giornalieri per gli arrestati e le cosiddette 'urgenze'. La decisione e' stata presa dal procuratore capo del capoluogo lombardo, Edmondo Bruti Liberati, dopo aver consultato tutti i procuratori aggiunti, in vista di un possibile aumento dei "reati predatori", come furti e rapine, nei mesi dell'Esposizione Universale quando in citta' arriveranno moltissimi turisti e addetti ai lavori. Tutti i turni assegnati al momento per il mese di maggio sono 'doppi'. Sono stati previsti turni straordinari anche per quanto riguarda i gip, che dovranno occuparsi tra l'altro delle convalide degli arresti, e per i giudici dell'Ufficio Immigrazione, affiancati da quelli di altre sezioni per fronteggiare l'emergenza. A questi giudici spettera' decidere su eventuali espulsioni di cittadini stranieri. Inoltre, sono stati 'rafforzati' anche i turni per i giudici delle direttissime e sara' chiamato al lavoro 'fuori orario' anche il personale amministrativo.

Tags:
edmondo bruti liberatitrbunaleprocuraexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.