A- A+
Milano
Expo, la Sicilia si auto-sospende: "Lesa nostra immagine, non diamo un euro"

Dietrofront della Regione siciliana sulla gestione del Cluster Bio Mediterraneo all'Expo di Milano. Il responsabile unico Dario Cartabellotta ha deciso in autonomia di tirarsi fuori dal coordinamento dello spazio condiviso con diversi Paesi del Mediterraneo, sospendendo ogni attivita' nell'area comune, sino a quando non verranno risolte le criticita' logistiche emerse fin dall'inizio, tali da ritenere che sia stata gravemente lesa l'immagine della Sicilia. Una decisione comunicata dal dirigente con una lettera inviata al commissario dell'Expo Giuseppe Sala. E di cui non erano a conoscenza ne' il governatore Rosario Crocetta ne' l'assessore all'Agricoltura Nino Caleca, almeno a loro dire. Ma che da entrambi e' pienamente condivisa: "Questa mossa non e' stata concordata con noi, ma e' del tutto condivisa. Doveva semmai - dice Caleca - farla prima. Non intendiamo versare a Milano neppure uno euro dei tre milioni previsti finche' non saranno risolti tutti problemi e non sara' restituito lo splendore della Sicilia e del Mediterraneo. Su questo saremo molti rigorosi. Spero che la gestione dell'Expo faccia il suo dovere e risolva al piu' presto tutto. Di certo noi non indietreggeremo di un millimetro".

Tags:
expocluster mediterraneodario cartabellottagiuseppe salanino calecaregione sicilia







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.