A- A+
Milano
Fabrizio Corona esce dal carcere. Il gip lo affida a Don Mazzi

Fabrizio Corona esce dal carcere di Opera per essere affidato alla comunita' di don Mazzi. Lo ha deciso il giudice di sorveglianza di Milano Giovanna Di Rosa, che ha accolto l'istanza presentata dai legali dell'ex re del gossip. Corona dovra' ora sottoporsi a un programma di recupero presso la comunita' Exodus di don Mazzi, attraverso il quale dovra' superare i problemi di cocaina e inserirsi di nuovo nella societa'.

Fabrizio Corona ha trascorso in carcere tre anni e due mesi, ed era stato condannato a una pena complessiva di 13 anni e due mesi per un cumulo di reati, che andavano dall'estorsione aggravata all''ex calciatore della Juventus David Trezeguet alla bancarotta di una sua societa'. Corona ha potuto usufruire degli sconti di pena pari a 150 giorni per ogni anno trascorso in carcere, ed e' riuscito cosi' ad accedere al recupero in comunita'.

Corona aveva sempre negato di aver avuto a che fare con la droga, e solo ultimamente aveva cominciato ad ammettere qualcosa. Ora emerge che la sua era una vera e propria dipendenza, che potrebbe aver avuto anche ruolo nei suoi comportamenti,. I suoi difensori avevano anche depositato una perizia secondo la quale Corona, se fosse restato rinchiuso in cella, rischia di precipitare in una psicosi che fino ad ora solo i farmaci e un trattamento psicologico sono riusciti a contenere.

Tags:
fabrizio coronadon mazzi







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.