A- A+
Milano
Falsi sequestri in Siria, l'imprenditore bresciano: "Non c'era alcun accordo"
Alessandro Sandrini

Falsi sequestri in Siria, l'imprenditore bresciano: "Non è vero, nulla di concordato"

"Non ho preso nemmeno un euro. Non ho ricevuto denaro ne per andare la' e neppure dopo. Tutto quel periodo e' stato un rapimento vero. Dall'inizio alla fine. Non c'e' nulla di concordato": si difende così, intervistato dal Giornale di Brescia, Alessandro Sandrini, imprenditore vittima di un sequestro in Siria tra il 2016 ed il 2019 ed oggi indagato  dalla procura di Roma per tentata truffa e simulazione di reato nell'ambito dell'inchiesta che ha portato all'arresto di tre persone residenti nel Bresciano che organizzavano finti rapimenti con la complicita' delle vittime. Tesi fortemente respinta dal diretto interessato. Secondo la Procura, i falsi sequestri si trasformavano in realtà in veri sequestri quando l'ostaggio veniva venduto all'estero a gruppi di natura jihadista come accaduto per Sandrini e per l'altro bresciano Sergio Zanotti.

Commenti
    Tags:
    alessandro sandrinifalsi sequestrisiriabrescia
    Loading...










    A2A
    A2A
    Acqua
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Cookie di terza parte, taglio netto ai business online
    Redazione
    Rai, arrivano i nuovi vertici: tutti i nomi in pista. Il retroscena
    Non divorzio ma voglio risposarmi: rischio di subire delle conseguenze?
    di Dott. Luigia Messere*


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.