A- A+
Milano
Fedez, Bastoni (Lega): "Gay aberrazioni? Non parlavo in generale..."
Max Bastoni

Fedez, Bastoni (Lega): "Gay aberrazioni? Non parlavo in generale..."

Anche Max Bastoni, consigliere regionale e milanese della Lega, tra gli esponenti del Carroccio menzionati nell'ormai celebre monologo di Fedez dal palco del concertone del Primo Maggio. Questa la replica del leghista alle accuse del rapper, il quale avrebbe "estrapolato una frase di un comunicato molto piu' lungo e non e' entrato nel merito. Io non ho mai parlato di omosessuali in generale come di aberrazioni della natura, ma mi stavo riferendo ad alcuni personaggi in particolare che partecipavano al Gay Pride, una manifestazione un po' pagliaccesca che non ha alcun legame coi diritti".  Tra le frasi omofobe lette dal rapper nel suo intervento c'era infatti anche quella diffusa in un comunicato da Bastoni in occasione del Gay Pride di Milano del 2015: l'esponente del Carroccio aveva definito la parata un "deprimente palcoscenico di qualche migliaio di frustrati, vittime di aberrazioni della natura". "La prima cosa che mi viene da dire a Fedez - ha aggiunto Bastoni parlando con Ansa- e' che in occasione del primo maggio avrebbe dovuto parlare di lavoro e non del Ddl Zan che non e' una priorita' per il nostro Paese, penso che ai lavoratori interessi tutto tranne quello". Infine secondo Bastoni "si sta facendo una grande campagna pro Ddl Zan e si cerca, con un messaggio sbagliato, di fare passare chi e' contro questo disegno di legge come a favore della violenza e della discriminazione. Ma semplicemente quella e' una legge bavaglio e io sono a favore della liberta' di espressione".

Commenti
    Tags:
    max bastonifedezprimo maggiodl zangayomosessuali






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
    Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
    Di Massimo Puricelli*
    Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.