A- A+
Milano
Fondazione Francesca Rava alla Scala con il balletto "La bayadère". FOTO
Fondazione Francesca Rava alla Scala con "La bayadère"  (foto: Nick Zonna)

Fondazione Francesca Rava alla Scala con il balletto "La bayadère"

Al Teatro alla Scala il balletto "La bayadère" di Rudolf Nureyev a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus con la sua Presidente Mariavittoria Rava che ha accolto personalmente Istituzioni,donatori,medici volontari degli ospedali gemellati con il Saint Damien, tra cui: il Policlinico di Milano e il Gaslini di Genova, ai testimonial, agli influencer e ai tanti amici in Teatro.Jacqueline Gautier, direttore sanitario del Saint Damien, insieme a Roseline Paul,referente dei progetti della Fondazione Francesca Rava in Haiti,

la Senatrice Stefania Pucciarelli, Sottosegretario di Stato alla Difesa. Renato Saccone, Prefetto di Milano, Letizia Moratti, Vicepresidente e Assessore al Welfare della Regione Lombardia, gli Assessori Stefano Bolognini, allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione e Lamberto Bertolè, al Welfare e Salute del Comune di Milano.

Per la Marina Militare, con la quale la Fondazione collabora da anni, ha partecipato il Capo di Stato Maggiore, Ammiraglio Enrico Credendino. Presente anche Maria Carla Gatto, Presidente del Tribunale dei minorenni di Milano, con la quale la Fondazione ha sottoscritto un Accordo di collaborazione per la realizzazione del progetto Palla al Centro presso l’IPM Cesare Beccaria di Milano.Presente anche Nicola Alemanno, Sindaco di Norcia, uno dei Comuni sostenuti dalla Fondazione Francesca Rava dopo il sisma del 2016 che ha colpito il Centro Italia.

Da sempre accanto alla Fondazione Martina Colombari, volontaria e testimonial, alla quale si sono affiancati l'imprenditore Riccardo Pozzoli con la moglie Gabrielle Caunesil e gli influencer Tommaso Zorzi con Tommaso Stanzani, Giulia Salemi, Alessandro Magni, Sonia Peronaci, Silvia Rossi,Martina Ragozza e Mattia Boffi Valagussa.

Il ricavato a favore dell'ospedale Saint Damien di Haiti

Il ricavato della serata  è stato  devoluto all'ospedale Saint Damien di Haiti.

La coreografia e la regia di Nureyev,le scene e costumi dello spettacolo sono stati firmati da Luisa Spinatelli per il Corpo di Ballo scaligero,Kevin Rhodes dirigere l'Orchestra del Teatro alla Scala.

"La bayadère": la storia del balletto

Il balletto fu uno dei primi trionfi di Petipa al Teatro Imperiale a San Pietroburgo. La trama tratta temi particolarmente cari alle platee ottocentesche: esotismo, promesse amorose tradite, sentimentalismo, romanticismo, gusto per il soprannaturale.Nel primo atto al Tempio si trova il guerriero Solor, innamorato della danzatrice del tempio Nikiya a sua volta amata dal Bramino. Solor giura amore eterno a Nikiya intorno al fuoco. A Solor viene obbligatoriamente offerta la mano di Gamzatti, la figlia del Rajah. Questi viene avvisato dal Bramino che Solor ha un'altra donna, e a malincuore gliene fa il nome. Gamzatti invita Nikiya a palazzo e la informa del proprio patto matrimoniale con Solor; Nikiya tenta allora di uccidere Gamzatti ma viene fermata dalla serva, Aya.

Nel secondo atto vi è la festa di fidanzamento. Aya dà a Nikiya un cesto di fiori nel quale è nascosto un serpente velenoso che la morde. Il bramino le propone di salvarla, a patto che lei accetti di sposarlo. Nikyia rifiuta e danza fino a quando muore.Nel terzo atto Solor, per dimenticare il dolore della morte di Nikiya, fuma un particolare veleno, si addormenta e si ritrova nel regno delle ombre; tra esse ritrova anche l'amata Nikiya alla quale giurerà fedeltà eterna.

Nel quarto atto, durante le nozze tra Solor e Gamzatti, il tempio crolla, seppellendoli sotto le macerie.

(Servizio realizzato da Nick Zonna)

Commenti
    Tags:
    fondazione francesca ravala bayadèreteatro scala






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.