A- A+
Milano
Gallera (Fi): “Milano 2016? Possiamo vincere, ma subito primarie”

di Fabio Massa

“Ce la possiamo fare, ma dobbiamo partire subito con il percorso che porta alle primarie”. Dopo la vittoria nelle roccaforti rosse, il segretario cittadino di Forza Italia Giulio Gallera, in un’intervista ad Affaritaliani.it, sprona i suoi… L’INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Segretario Gallera, come valuta i risultati dei ballottaggi?
Molto bene. E’ una grande prova di forza. E’ un risultato al di là di ogni aspettativa, estremamente positivo.

Lei è molto entusiasta.
Beh, fino a due mesi fa sembra va che il Pd e Renzi fossero invincibili. Invece il risveglio il giorno dopo le elezioni dimostra che non è così. Il centrodestra quando va alle urne unito e quando riesce per tempo a mettere da parte divisioni e liti e ad individuare candidati credibili, ottiene risultati clamorosi. Così è stato a Corsico, o a Cologno, dove da mesi erano chiari i candidati. Così è stato a Seregno. Abbiamo ottenuto grandi vittorie. 

A Segrate però avete perso.
A Segrate rimane l’amaro in bocca, il candidato è stato scelto a poche ore dalla chiusura delle liste. Ci sono stati veleni e altro e questo ci ha penalizzato di quei 50 voti che ci hanno fatto perdere le elezioni. Conferma quel che dicevo prima.

Come si legge questo risultato in ottica Milano 2016?
Lo si legge positivamente. Siamo in corsa ed è assolutamente possibile vincere il Comune di Milano. Ma dobbiamo fare tutto per bene.

Cioè?
Primo. Dobbiamo definire una coalizione in tempi rapidi, subito dopo l’estate. Secondo. Dobbiamo definire il candidato prima di Natale. Terzo. Dobbiamo fare una campagna in grado di parlare alle persone. Ma ci rendiamo conto che la sinistra non fa altro che tagliare i nastri delle opere che noi abbiamo ideato e avviato? Dalla Darsena alle nuove stazioni della metropolitana, il loro lavoro principale è assumersene i meriti. Dobbiamo raccontare alla gente che vivono d’accatto, vivono del nostro lavoro.

A quando le primarie?
Io penso che dobbiamo definire delle regole e fare primarie in una data tra ottobre e novembre. 

Mariastella Gelmini, coordinatrice regionale, questo percorso non l’ha ancora avviato.
Il percorso deve trovare convinto prima di tutto Berlusconi. Per questo dobbiamo coinvolgerlo: la battaglia è importante. Dobbiamo fare le mosse giuste e cercare di raccontare a Silvio Berlusconi che le primarie sono la strada giusta anche per capire che cosa ha in testa la Lega Nord. Con le primarie la posizione di Salvini sarebbe finalmente chiara. E inoltre potremmo coinvolgere i tanti movimenti civici che si stanno creando, che è bene tenere insieme in un percorso di condivisione e non in un calciomercato all’ultimo momento.

@FabioAMassa

Tags:
galleraforza italiamilano 2016







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.