A- A+
Milano
Galleria, Yves Saint Laurent vince il bando con offerta record da 1 milione

Galleria Vittorio Emanuele, bando per il negozio vinto con offerta record di 1 milione di euro

La base d'asta del bando del Comune di Milano per aggiudicarsi l'affitto di un locale in Galleria Vittorio Emanuele II era di 131 mila euro all'anno, ma la società che ha vinto la gara lo ha fatto con un'offerta record di 1 milione di euro.

Il locale verrà affittato alla concessionaria di Yves Saint Laurent

Si tratta del locale nel corpo centrale del salotto di Milano, uno spazio con una sola vetrina che verrà affittato dal Comune, per 18 anni, ad una società del lusso, la SL Luxury Retail, che è concessionaria del marchio Yves Saint Laurent. Il marchio del lusso sbarcherà così in Galleria, grazie a questa offerta che ha sbaragliato la concorrenza. Per capire la portata dell'offerta basta fare un confronto con il ristorante dello chef stellato Carlo Cracco che in Galleria paga 1 milione di euro di affitto per un locale che si sviluppa su cinque piani.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
galleriabandonegozio






A2A
A2A
i blog di affari
Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
L'OPINIONE di Diego Fusaro
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.