A- A+
Milano
Garlasco, prescritto l'ex comandante dell'Arma sul falso nel caso Stasi

"Falso nelle indagini". Prescrizione per l'ex comandante dei carabinieri di Garlasco

La Corte d'Appello di Milano ha pronunciato una sentenza di non doversi procedere per intervenuta prescrizione nei confronti dell'ex comandante della stazione dei carabinieri di Garlasco, Francesco Marchetto, accusato di falsa testimonianza in relazione alle indagini sull'omicidio di Chiara Poggi. In primo grado, il 23 settembre 2016, il Tribunale di Pavia lo aveva condannato a 2 anni e mezzo. I giudici di secondo grado hanno confermato il risarcimento di 10mila euro che Marchetto dovra' versare ai genitori di Chiara Poggi, entrambi presenti oggi in aula assieme al loro avvocato Gian Luigi Tizzoni.

Per il delitto e' stato condannato a 16 anni di carcere il fidanzato Alberto Stasi che sta scontando la pena nel carcere di Bollate. Secondo l'accusa, Marchetto, comandante della stazione dei carabinieri di Garlasco all'epoca del delitto, avrebbe detto il falso in relazione agli accertamenti sulla bicicletta nera da donna che un testimone sosteneva di avere visto appoggiata al muretto della villa di via Pascoli in un orario compatbile con quello del delitto. In particolare, avrebbe mentito in un'annotazione di servizio in cui attestava la non somiglianza tra quella bici e un'altra nera da donna nella disponibilita' della famiglia Stasi. Le sue parole portarono gli inquirenti a non sequestrare quest'ultima bici, influenzando, secondo la parte civile e l'accusa, le indagini che poi portarono a una doppia assoluzione per l'ex studente bocconiano prima che la Cassazione ordinasse un processo d'appello - bis.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
garlascoalberto stasi






A2A
A2A
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.